Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Incentivi auto e moto 2022, auto elettriche, ibride, scooter: quando partono

Da lunedì prossimo, 16 maggio, previsti sconti fino a 5mila euro per chi compra auto e moto meno inquinanti. Piattaforma attiva dal 25 maggio

14 Maggio 2022

Auto elettriche, via libera al bonus: tutto quello che dovete sapere

Auto elettrica (foto Pixabay)

Gli incentivi auto e moto 2022 per l'acquisto di auto elettriche, ibride e scooter saranno disponibili fra poche ore: ecco quando partono. Il decreto che farà partire gli incentivi e i bonus per l'acquisto di veicoli a basso impatto o totalmente elettrici sarà pubblicato lunedì prossimo, 16 maggio, in Gazzetta Ufficiale. Il via libera era arrivato già lo scorso 6 aprile con un decreto del presidente del Consiglio dei ministri ma è solo da dopodomani che le misure entreranno in vigore. Bisognerà aspettare fino al 25 maggio, invece, per accedere alla piattaforma per le prenotazioni ma i contratti di vendita saranno validi, appunto, dal 16 maggio. Affinché questi vantaggi vedessero la luce è stata fondamentale la volontà politica del ministro allo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, che ha superato le perplessità del ministro dell'Economia Daniele Franco

Incentivi auto e moto 2022, auto elettriche, ibride, scooter: quando partono

Il governo si è alla fine impegnato per i prossimi tre anni, stanziando 650 milioni dal 2022 al 2024.Le auto e le moto per le quali si potrà usufruire degli incentivi sono quelle che emettono tra 0 e 135 grammi di anidride carbonica a chilometro, divise in tre diverse fasce. In particolare i veicoli oggetto dei benefici sono quelli elettrici, ibridi plug-in e i modelli meno inquinanti a benzina e diesel. 

I bonus più invitanti riguardano le auto elettriche, che emettono tra 0 e 20 grammi per chilometro e che costano fino a 35mila euro Iva esclusa. Se oltre all'aquisto di una di queste vetture si rottama un veicolo fino a Euro 5, il bonus raggiunge i 5mila euro, senza rottamazione invece si ferma a 3mila. Per le auto plug-in della fascia intermedia, che emettono da 21 a 60 grammi di CO2 per chilometro e costano fino a 45mila euro più Iva, l'incentivo è di 2mila euro. Se ne aggiungono altrettanti se si rottama il vecchio veicolo. 

La fascia più inquinante, quella compresa tra 61 e 135 grammi di anidride carbonica per chilometro, comprende modelli con motori tradizionali a diesel o benzina, alcune tipologie di mild hybrid e full hybrid, auto a metano e Gpl. Si può accedere all'incentivo di 2mila euro solo con la rottamazione di una vettura di categoria fino a Euro 5. 

Le regole per le moto e come ottenere l'incentivo

Per i motori, invece, le regole sono diverse. I bonus riguardano ciclomotori e motocicli elettrici e ibridi. Sarà possibile recuperare il 30% dell'investimento fino a un massimo di 3mila euro e il 40% fino a 4mila euro. In entrambi i casi, però, solo se si rottama una moto compresa tra Euro 0 e 3. 

Per accedere all'incentivo non sono necessari particolari adempimenti burocratici: sarà sufficiente presentarsi in concessionaria e acquistare la vettura per ottenere direttamente lo sconto. 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x