Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

AstraZeneca, profitti record: 894 milioni di dollari solo con i vaccini

L'azienda farmaceutica continua a crescere nonostante gli intoppi e i i limiti d'età per la somministrazione negli under 60

29 Luglio 2021

AstraZeneca, profitti record: 894 milioni di dollari solo con i vaccini

AstraZeneca (fonte foto Lapresse)

Nonostante qualche smacco il 2021 è stato un anno d'oro per AstraZeneca, che incassa profitti da record nel primo semestre. In una nota la compagnia farmaceutica annuncia, infatti, una crescita esponenziale delle entrate, di cui ben 894 milioni di dollari sono stati ottenuti solo con la vendita dei vaccini. La compagnia anglo-svedese porta così a casa un guadagno da capogiro in pochi mesi, anche se il trend in crescita era già in corso anche prima dell'arrivo della pandemia. A stupire è, inoltre, il fatto che l'azienda non abbia avuto vita facile nelle ultime settimane, soprattutto dopo che diverse autorità sanitarie nel mondo hanno deciso di interrompere le somministrazioni dei vaccini AstraZeneca nella fascia d'età sotto i 60 anni, tra cui rientra anche l'Italia.

AstraZeneca, profitti record: 894 milioni di dollari solo con i vaccini

Le vendite di vaccini contro il Covid19 di AstraZeneca sono più che triplicate a 894 milioni di dollari nel secondo trimestre rispetto ai tre mesi precedenti e giovedì il produttore di farmaci ha aggiornato le sue previsioni per il 2021 includendo le vendite della sua unità Alexion. L'azienda anglo-svedese ha anche posticipato alla seconda metà di quest'anno la richiesta alle autorità statunitensi per l'approvazione del vaccino. In precedenza, AstraZeneca sperava di archiviarlo entro la prima metà dell'anno. Il vaccino, creato in cooperazione con l'Università di Oxford e salutato come una pietra miliare nella lotta contro la pandemia, ha dovuto affrontare diverse battute d'arresto, tra cui ritardi nella produzione e possibili collegamenti ad alcuni rari, ma gravi effetti collaterali che sono tuttora al vaglio delle autorità di regolamentazione.

La società, che aveva affermato che non trarrà profitto dalle iniezioni durante la pandemia, ha aggiornato la sua guida finanziaria per includere la recente chiusura del suo accordo per l'acquisto dell'azienda di medicinali contro le patologie rare Alexion. Le entrate totali sono aumentate del 25% a 8,22 miliardi di dollari per i tre mesi fino a giugno 2021 su base a valuta costante, mentre gli utili principali sono stati di 90 centesimi per azione, rispetto alle previsioni di consenso degli analisti di 92 centesimi su vendite di 7,58 miliardi di dollari.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x