Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Roma, a Palazzo Merulana le immagini di Christian Tasso

Di Gianfranco Ferroni

15 Gennaio 2022

Roma, a Palazzo Merulana le immagini di Christian Tasso

Fonte: twitter

Ultime ore per ammirare le immagini di Christian Tasso nella mostra allestita a Roma, a Palazzo Merulana. Approdata per la prima a volta nella capitale, dopo aver emozionato pubblico e critica presso la sede delle Nazioni Unite a Ginevra, la Fabbrica del Vapore di Milano e palazzo Trevisan degli Ulivi a Venezia, "Nessuno Escluso", la preziosa mostra fotografica dell’artista Tasso, è visibile fino al 16 gennaio. In esposizione una selezione delle fotografie dell’artista di medio e grande formato, realizzate in pellicola e sviluppate manualmente in camera oscura,che indagano la diversità con uno sguardo lontano dalla retorica e dal pietismo. Le fotografie di Tasso presentano un viaggio in quindici paesi del mondo che è un viaggio di relazioni umane e di profondissimo rispetto verso l’altro, documentato anche dall’omonimo libro pubblicato da Contrasto nel 2020, con il testo critico di Alessandra Mauro e una riflessione sulla diversità dello scrittore Giuseppe Pontiggia. Da questo punto di partenza l’arte di Christian Tasso diventa strumento consapevole di sfida proprio verso quegli stereotipi che colpiscono le persone ogni giorno. I suoi intensissimi scatti in bianco e nero raccontano storie e situazioni in cui la diversità è una grande risorsa, totalmente integrata nel contesto sociale in cui le persone vivono. A loro di volta in volta Tasso ha voluto lasciare la libertà di scegliere come farsi ritrarre, l’autorappresentazione dei soggetti fotografati diventa così una performance collettiva. Tasso, nato a Macerata nel 1986, vive e lavora tra l’Italia, la Svizzera e New York. Collabora con diverse organizzazioni internazionali come Art for The World, sviluppando attraverso la pratica artistica progetti su temi legati alla comunità, i costumi e i rituali, la ricerca dell’identità attraverso e con gli altri, l’interazione con la natura e il rapporto tra memoria e territorio (www.christiantasso.com). Da segnalare che è stato vincitore e finalista di numerosi premi internazionali, tra cui l’Aftermath project di Los Angeles, Premio Ponchielli in Italia e Ojo de Pez in Spagna.

Di Gianfranco Ferroni

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x