Domenica, 26 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Zona rossa, Fedriga: "Con il Green pass le regioni rimangono aperte"

Il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni afferma che, in ogni caso, non si tornerà alle chiusure

15 Settembre 2021

Zona rossa, Fedriga: "Con il Green pass le regioni rimangono aperte"

Massimiliano Fedriga (fonte foto LaPresse)

Zona rossa senza isolamento, promette Massimiliano Fedriga. Il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni afferma che "con il Green pass le regioni rimangono aperte", e promette che non si ritornerà alle chiusure in nessun caso di variazione del tasso di contagi da Covid19.

Il presidente ha parlato delle ultime discussioni in seno alla Conferenza delle regioni durante il programma 'Stasera Italia' su Rete4, confermando che i decisori si impegnano a non chiedere la chiusura delle attività basandosi sullo strumento della certificazione verde.

"Diamo certezza che non c'è rischio di chiudere di nuovo"

"Il Green Pass è uno strumento di apertura", racconta il presidente della Conferenza delle Ragioni Massimiliano Fedriga. "Ora abbiamo strumenti nuovi e col Green Pass anche se ci saranno regioni in arancione o rosso le attività possono rimanere aperte. Diamo così certezza che non c'è rischio di chiudere di nuovo".

"C'è un documento siglato dai nostri governatori con Salvini: è l'indirizzo che lo stesso segretario ha dato al partito. Non si può però pensare di tramutare il Paese in un'arena", continua nel suo intervento, mettendo l'accento sul caos mediatico che ha portato alla polarizzazione dell'opinione pubblica sul tema vaccini. "Penso che facciamo un danno al Paese se pensiamo che chi non vuole il Green Pass è un nazista. Non possiamo fare una lotta tra bande. La politica non può creare una lotta fratricida nella nostra popolazione. Dobbiamo zittire le fake news sul vaccino che sono indecenti. La pandemia si vince se le istituzioni si muovono insieme ai cittadini".

Infine, accusa il leader della Lega di diffondere informazioni false: "Matteo Salvini non appoggia il convegno che si è tenuto al Senato sulle cure domiciliari, quelle sono menzogne. Non si può curare il Covid con farmaci che l'Ema e l'Fda hanno detto di non usare. Dirlo è grave." "Sostenere che non ci sarebbero ospedalizzazioni se si cura a casa a prescindere non è vero. Allo stato attuale non abbiamo farmaci per curare il Covid. Le ospedalizzazioni ci sono: il problema non è solo per chi si ammala di Covid ma per tutte le altre patologie che non trovano una risposta tempestiva dalla nostra sanità", conclude Fedriga. "È una menzogna dire che con le terapie domiciliari risolvi tutto in pochi giorni: qualcuno purtroppo in ospedale ci va."

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x