Venerdì, 20 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Festa della donna, storia vera: la fabbrica incendiata e perché si regala la mimosa

La Festa della donna tra eventi storici e tradizioni ormai consolidate: ecco tutto quello che c'è da sapere sulla ricorrenza che si celebra l'8 marzo

07 Marzo 2022

Festa della donna, storia vera: la fabbrica incendiata e perché si regala la mimosa

fonte: Pixabay

L'8 marzo, ogni anno, si celebra la Festa della donna, ecco qual è la sua vera storia: dalla fabbrica americana incendiata fino al motivo per cui siamo soliti regalare un mazzo di mimose. La Festa della donna ricorre con scadenza annuale e ricorda le centinaia e centinaia di lotte sociali e politiche che madri, figlie, nonne e ragazzine hanno portato avanti nel corso degli anni per avere uguali diritti rispetto agli uomini.

Festa della donna: la vera storia della fabbrica incendiata

La Festa della donna è legata alla storia della fabbrica incendiata. Era il 1911 quando a New York, l'8 marzo, un corposo gruppo di operaie stava manifestando contro le loro difficilissime condizioni di lavoro. Lo sciopero era in corso quando, ad un certo punto, alcuni vertici della fabbrica, per stroncare la protesta e far ritornare le donne al loro lavoro, le bloccarono dentro. Chiusero a chiave tutte le uscite e impedirono loro di muoversi verso l'esterno. Qualcosa però andò storto. 

Nessuno se lo aspettava eppure capitò davvero: all'interno della fabbrica scoppiò un violento incendio che portò a tragiche conseguenze. Quell'8 marzo 1911 a New York persero la vita ben 134 operaie. Tra queste c'erano molte donne immigrate, anche italiane. Insieme a loro si spensero i sogni di migliaia di famiglie. Molti bimbe rimasero senza madri e mariti senza mogli. Oltre a questo tragico episodio di cronaca, la storia ne racconta anche un altro.

Il secondo evento storico collegato con la Festa della donna riguarda San Pietroburgo dove, l'8 marzo 1917, era in atto la famosa Rivoluzione, mentre in Occidente si stava consumando la Prima Guerra Mondiale. Quel giorno migliaia di uomini e di donne scesero in piazza a protestare contro lo zar. Fu una manifestazione molto numerosa, che diede un grande segnale al Governo russo. 

Festa della donna, perchè si regalano le mimose?

Infine c'è una seconda domanda che tutti si fanno il giorno della Festa della donna: tra tutti i fiori, perchè si regalano proprio le mimose? L'usanza prese il via nel 1946 proprio nel nostro Paese. A sceglierlo furono tre donne membri dell'Unione Donne Italiane: Teresa Mattei, Rita Montagnana e Terena Noce. Secondo quanto racconta la storia, furono proprio loro tre a scegliere come simbolo la pianta dai fiori gialli, vivaci e profumati. Il motivo? Essa è facilissima da trovare, costa poco e fiorisce proprio nel mese di marzo!

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x