Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Pierce Brosnan, ex 007, annuncia la carriera di pittore

L'attore esporrà a Los Angeles entro la fine dell'anno. Aveva venduto il suo primo quadro per 1,1 milioni di sterline ad un'asta di beneficenza nel 2018

Di Davide Tedeschini

21 Luglio 2021

La star della serie cinematografica 007 di 68 anni -attore e produttore irlandese naturalizzato statunitense- ha pubblicato sul social Instagram domenica scorsa 18 luglio una serie di quadri 'condivisi' con i suoi 1,6 milioni di followers, annunciando l'intenzione di dedicarsi seriamente solo alla pittura per il futuro: "A volte ho il dubbio di mostrare il lavoro fatto lentamente in una notte buia del 1987 quando ho iniziato a dipingere. 'Tuttavia, come dice la mia cara moglie Keely, ne dipingerai così tanti nella tua vita. Quindi alla fine dell'anno avrò la mia prima mostra d'arte a Los Angeles...se non ora quando? È ora di lasciarli andare". 

Pierce ha parlato della sua passione per l'arte -nata prima del cinema- negli anni passati 'come arte terapia' e più rcentemente in un'intervista lo scorso primo luglio sulla rivista di business Gentlemen's Journal di cui riporta stralci video sul suo profilo instagram, e ha condiviso domenica i suoi piani per tenere una mostra a Santa Monica, in California. Tutto è iniziato quando sua moglie, Keely, 56 anni, era stata invitata a Cannes per mandare un documentario al Festival, e gli organizzatori hanno scoperto che Pierce era un pittore, così gli hanno chiesto di mettere all'asta un'opera d'arte per amFAR, un'asta di beneficenza che sostiene la ricerca sull'AIDS. In quella sede il quadro raffigurante Bob Dylan fu battuto a 1,2 milioni di euro (Linne Kelleher, 19 Maggio 2018, The Times, London- uk).

In un'intervista con la rivista Parade di New York lo scorso 12 giugno, Pierce ha dichiarato che: "Avevo fatto un dipinto di Bob Dylan, che è un mio grande eroe. È stato venduto per 1,4 milioni di dollari (1,1 milioni di sterline) e io e Keely abbiamo ballato fino a notte fonda. Se potesse essere sempre così, rinuncerei sicuramente alla recitazione.' E così sembra stia succedendo secondo l'ultimo annuncio di domenica in cui dichiara che esporrà entro la fine dell'anno.

Pierce racconta che ha iniziato a dipingere nel 1987 quando alla sua defunta moglie, Cassandra Harris, è stato diagnosticato un cancro alle ovaie. La loro figlia Charlotte è morta della stessa malattia nel 2013 all'età di 41 anni. Ha anche elogiato la sua seconda moglie Keely per aver "diretto" la sua vita per 25 anni. La coppia ha due figli: Dylan, 23 anni, e Paris, di 19 insieme ai quali Pierce è anche padre di Sean, 36 anni, ed è anche il padre adottivo di Charlotte e Christopher Brosnan, i due figli di Cassandra dal suo primo marito Dermot Harris, il cui fratello era Richard Harris, conosciuto come l'Albus Silente del famoso Harry Potter. 

Pierce ha spesso parlato di come Keely lo abbia salvato dalla depressione in seguito alle sue tragedie personali, descrivendola come una forza senza la quale "non potrei vivere".

Pierce è ora un orgoglioso nonno di tre figli: i figli di Charlotte, Isabella, 21 anni, e Lucas, 14, e la figlia di Sean, Marley May, quattro. Brosnan ha raggiunto la notorietà nel 1995 con il ruolo del celebre agente segreto James Bond, che ha riportato al successo dopo un periodo di stallo. Ha ricoperto i panni di 007 in ben quattro film, fino al 2002. Nel 2003 è stato insignito del titolo di Ufficiale dell'Ordine dell'Impero britannico da Elisabetta II per il suo "eccezionale contributo all'industria cinematografica britannica" e "per aver aggiunto, nelle sue interpretazioni di James Bond, stile e glamour all'immagine della Gran Bretagna nel mondo". Ora a 68 anni sembra convinto a riprendere in mano i pennelli: "Ho visto Steve McQueen, ho visto Eastwood, un uomo diventa ciò che sogna"... "bisogna distruggere e ricostruire se stessi come un attore fa con la parte, per avvicinarsi alla sua parte, così come nella vita ci si avvicina a se stessi". 

In conclusione ci chiediamo: si può anche imparare a vivere da un attore di film da blockbuster che in apparenza sembra non aver bisogno di guadagnare con la pittura? Pierce affronterà questa nuova missione,  ma non sappiamo a quanto servirà lo stile 'Bond' visto l'estremo fanatismo di un ambiente settario e che si presta a compromessi solo per motivi economici o per investiture tramandate. In un mondo dell'arte contemporanea spesso povero di senso e sentimenti, -simile alle tante organizzazioni criminali come la Spectre- con i riflettori puntati solo sulle quotazioni e il cui unico obiettivo sembra unicamente la speculazione finanziaria, artisti già affermati che si buttano nella pittura vengono etichettati come prodotti di un collezionismo di second'ordine seppur con quotazioni di tutto rispetto. C'è sempre una speranza o per meglio dire:  'Il domani non muore mai'.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x