Domenica, 13 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

La cura, la canzone di Franco Battiato che celebra l'amore: il vero significato

Nel 1997 Franco Battiato cantò per la prima volta La cura, brano famosissimo che incantò milioni di italiani: ecco qual è il vero significato

18 Maggio 2021

Se dovessimo scegliere una sola canzone di Franco Battiato sceglieremmo sicuramente lei: La cura. Brano pubblicato nel 1997 dalla Mercury Records come estratto dall'album L'imboscata, La cura è forse il singolo più noto del grandissimo Franco Battiato, morto questa mattina all'età di 67 anni. Il cantautore italiano ci lascia un bellissimo ricordo e continua a vivere tramite le sue canzoni che sono un vero e proprio inno all'amore.

La cura, la canzone di Franco Battiato che celebra l'amore: il vero significato

Tra dischi di platino e migliaia di copie vendute, La cura di Franco Battiato è un singolo che celebra l'amore universale. Utilizzato per la prima volta come colonna sonora del film Tutti per 1 - 1 per tutti di Giovanni Veronesi, La cura è dedicata alla persona amata, ma è molto di più di una semplice canzone d'amore: scopriamo insieme qual è il vero significato.

Con una voce davvero inconfondibile Franco Battiato si rivolge alla persona amata, malata, e la esorta alla guarigione. La cura fa leva sul potere dell'amore, della musica e delle parole che aiutano il percorso terapeutico e di guarigione. "Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie, dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via, dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo, dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai".

La cura, Battiato celebra l'amore con dolcezza

L'amore è celebrato in maniera aulica e la dolcezza è il vero filo conduttore di tutta la canzone. In un modo inimitabile Battiato si rivolge alla persona amata - per quanto essa sia, in realtà, indefinita - e promette di starle accanto, in salute e in malattia. La cura è un vero e proprio inno all'amore.

Un sentimento puro, sincero, che supera ostacoli e difficoltà. "Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore, dalle ossessioni delle tue manie. Supererò le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce per non farti invecchiare“. E poi la celeberrima frase: "Perché sei un essere speciale e io avrò cura di te".

La cura, Franco Battiato: tutte le cover

Una canzone così bella come La cura non poteva che essere ripresa da altri big della musica italiana: il brano di Franco Battiato ha visto molte cover tra cui quelle di:

  • Adriano Celentano nella raccolta L'animale del 2008
  • Silvia Mezzanotte come ultima traccia del suo album Lunatica del 2008
  • Alice, inclusa nel suo album dal vivo Lungo la strada del 2009
  • Noemi che ha eseguito live il brano durante il RossoNoemi tour tra il 2011 e il 2012
  • Fiorella Mannoia con un live durante il suo tour musicale Combattente
  • Algebra, gruppo rock, che ha realizzato una cover live della canzone

Franco Battiato è morto: addio ad un grande cantautore della musica italiana

Ma La cura è solo uno dei tanti brani di Franco Battiato, morto oggi, martedì 18 maggio 2021. Classe 1945, il noto cantautore è deceduto a 76 anni nella sua residenza di Milo: lui era il simbolo di una musica particolare, difficile da etichettare, ma figlia di una ricerca continua. Cantante, ma più in generale un'artista a tutto tondo, nella sua carriera ha confezionato brani che sono rimasti nel repertorio della nostra musica: basti ricordare Centro di gravità permanente e Voglio vederti danzare.

Capace di spaziare tra generi diversissimi dalla musica pop a quella colta, toccando momenti di avanguardia e raggiungendo una grande popolarità, ha sperimentato l'elettronica e si è misurato con la musica etnica e con l'opera lirica. Ha diretto anche diversi film tra cui Perdutoamor e Musikante su Ludwig van Beethoven.

Franco Battiato è morto: il ricordo della politica

Il mondo della politica, oltre a quello dello spettacolo, si riunisce attorno a questa grave perdita.“Ci ha lasciato un Maestro. Uno dei più grandi della canzone d'autore italiana. Unico, inimitabile sempre alla ricerca di espressioni artistiche nuove. Lascia una eredità perenne" con queste parole il ministro della Cultura Dario Franceschini. Sentito anche il ricordo del segretario Pd Enrico Letta. "'Io avrò cura di te'. Per me la più bella con le parole più semplici e più potenti. Grazie di tutte le emozioni che ci hai dato. #Battiato #FrancoBattiato". 

"Sul ponte sventola bandiera bianca". Così citando una delle più famose canzoni il commissario europeo Paolo Gentiloni ha ricordato su twitter Battiato. "Il mio sincero, profondo dispiacere per la scomparsa di Franco Battiato. Maestro. Poeta. Signore della musica e delle parole. Ci mancherà", scrive sempre su Twitter il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti