Lunedì, 27 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

EY, Antonelli: "Italia in testa con il più alto incremento di investimenti diretti esteri"

Massimo Antonelli: "In Italia mancano le competenze di cui c'è bisogno: creare un ponte tra università, scuole e aziende". L'intervista a Il Giornale d'Italia

24 Giugno 2022

Massimo Antonelli, CEO EY in Italia, a Il Giornale d'Italia in occasione del 51° Convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria a Rapallo: 

"Il mio intervento di oggi sarà focalizzato sulle ultime ricerche che abbiamo pubblicato: la misura dell’attrattività dell’Italia. Abbiamo misurato gli investimenti diretti esteri e abbiamo intervistato i manager di altri paesi. I risultati di quest’anno sono molto positivi per l’Italia, in testa alla classifica per essere il paese che ha avuto il più alto incremento degli investimenti diretti esteri. Emerge inoltre, che il percorso è ancora lungo per colmare il gap, perché rispetto a Francia, Germania ed altri paesi siamo ancora indietro.

I principali ostacoli sono l’accesso di burocrazia e il rischio di contezioso. Sono elementi molto importanti per gli investitori. L’esecuzione del PNRR è uno degli step fondamentali per diventare più competitivi; come anche l’esecuzione delle riforme, una richiesta che stanno facendo gli investitori. Bisogna continuare a fare leva sulle competenze delle nuove generazioni. Oggi in Italia non ci sono le competenze di cui avremmo bisogno, per questo è importante creare un ponte tra le università, le scuole e le aziende. Questo è quello che stiamo facendo a Bari, dove abbiamo costituito un Hub tecnologico e dove stiamo investendo, insieme al politecnico e al territorio, sulla formazione dei giovani".

Torna all'articolo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti