Venerdì, 27 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Arca Fondi SGR, Simone Bini Smaghi: “Avviato un progetto per rendere la barca Arca la prima al mondo con reti ESG”

Simone Bini Smaghi, Vice Direttore Generale presso Arca Fondi SGR, a Il Giornale d’Italia: “Un progetto che riguarda una barca abbandonata in un cantiere in Spagna che dopo tantissimi anni è stata rimessa in acqua, recuperata e resa dopo 5 anni di interventi consecutivi estremamente competitiva perché nel 2021 ha vinto numerose gare in Italia”

03 Maggio 2022

Simone Bini Smaghi, Vice Direttore Generale presso Arca Fondi SGR, in occasione della presentazione del progetto di Sailracing con Fast and Furio Team, ha affermato a Il Giornale d’Italia: “Un progetto che riguarda una barca abbandonata in un cantiere in Spagna che dopo tantissimi anni è stata rimessa in acqua, recuperata e resa dopo 5 anni di interventi consecutivi estremamente competitiva perché nel 2021 ha vinto numerose gare in Italia. Si tratta di un progetto non solo sportivo ma un progetto che vede coinvolte tantissime persone, tutto un mondo di imprese che ci aiutano in quest’opera di recupero, è un discorso sportivo, è un discorso anche di coinvolgimento di giovani risorse anche imprenditoriali, gente che ha delle capacità particolari e sta arrivando ad essere un progetto anche di sostenibilità. Abbiamo avviato un progetto per far diventare la barca Arca la prima barca al mondo con reti ESG.

Oggi ci sono varie associazioni che abbiamo coinvolto in questo progetto della barca. Ricordo Il Porto dei Piccoli a Genova, dove è già più di un anno che abbiamo coinvolto i bambini e le loro famiglie ad avvicinarsi alla barca e al mare. Con Laureus Foundation, un’associazione internazionale che si ispira a Mandela, abbiamo portato avanti un progetto a Napoli dove avvicineremo dei ragazzi giovani provenienti da quartieri difficili alla vela e allo sport. L’ultimo che voglio citare è “Io do una mano”, un’azienda che recupera la plastica per fare delle arterie per i bambini diversamente abili. Ciò che è interessante è che abbiamo coinvolto la barca in questi progetti, che è diventata ambassador di queste associazioni insieme alla quarta associazione “One Ocean Foundation”, che lavora sul mare.

Il tema degli investimenti ESG è qualcosa di fondamentale oramai perché i regolatori stanno chiedendo all’industria dell’asset management di orientarsi sempre più in quella direzione e fare prodotti che siano ESG compliant, cioè che rispettano questi criteri nelle società nelle quali vanno ad investire. Abbiamo voluto affrontare questo tema non soltanto su quel lato obbligatorio per normativa, abbiamo voluto fare anche noi progetti di sostenibilità. Oltre alla barca abbiamo un progetto di sostenibilità con Vidas, una società milanese molto nota che aiuta le famiglie con bambini affetti da malattie terminali, portiamo avanti un’importante piantumazione di alberi per l’Italia, siamo partiti nel 2021 dove abbiamo piantato oltre 3000 in 4 diverse località, quest’anno lo faremo in 6 diverse località e in più avvieremo un progetto di pulizia delle spiagge”, conclude.

Torno all'articolo

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti