Domenica, 29 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

ASPI, Roberto Tomasi: "8,6 miliardi di progetti esecutivi pronti per essere cantierizzati"

Roberto Tomasi, amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, ha affermato a Il Giornale d'Italia: "Oggi inauguriamo l’apertura di un tratto importantissimo di completamento della variante di valico: il tratto Barberino - Firenze Nord, che ha due gallerie e due viadotti per 17,5 km". L'intervista a Il Giornale d'Italia

18 Marzo 2022

Roberto Tomasi, amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, in occasione della presentazione del tratto a tre corsie in A1 tra Barberino e Firenze Nord, ha affermato ai microfoni de Il Giornale d’Italia: "Oggi festeggiamo l’apertura di un tratto importantissimo di completamento della variante di valico, che è il tratto Barberino - Firenze Nord, che ha due gallerie e due viadotti per 17,5 km. Qui è stata realizzata la galleria a tre corsie più grande realizzata in Europa: si tratta di oltre 7,7 km, realizzata con la fresa più grande utilizzata nel continente che connetterà il nord al sud del Paese e il sud al nord tra due nodi importanti che sono quello fiorentino e quello bolognese.

Abbiamo importantissimi progetti in programma, circa 6 miliardi di progetti pronti per essere cantierizzati, quindi con valutazioni di impatto ambientale e di servizi completati. Presenteremo ulteriori 2, 6 miliardi di progetti esecutivi, quindi con tutti gli iter autorizzati e completati per un complessivo di 8,6 miliardi più l’attività di ammodernamento e manutenzione sulla rete.

I nodi principali sui quali stiamo lavorando sono il nodo fiorentino, il nodo bolognese con il potenziamento e la riqualifica del passante di bologna più la A13 e la A14 e il nodo genovese, la gronda di Genova, più tutte le attività di ammodernamento sulle gallerie.

In termini di sostenibilità abbiamo presentato quest’anno il primo report di sostenibilità che ci vede già solidi negli obiettivi. Abbiamo l’obiettivo di arrivare alla carbon neutrality al 2030, almeno sullo scope 2, stiamo lavorando anche sullo scope 3. Abbiamo costituito una società che si chiama Egea per la produzione da fonti rinnovabili a supporto del piano energetico del paese”, conclude.

Torna all'articolo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti