Martedì, 19 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Volpetti (Philip Morris International) a Il Giornale d’Italia: "Vogliamo un futuro senza fumo"

"Ricerca e sviluppo sono per noi fondamentali. Dal 2008 ad oggi abbiamo investito infatti 8 miliardi di dollari per lo sviluppo e la commercializzazione dei prodotti smoke free. L’Italia rappresenta un mercato fondamentale”

21 Settembre 2021

Stefano Volpetti, Chief Consumer Officer di Philip Morris International ai microfoni de Il Giornale d’Italia: “Il nostro obiettivo è eliminare le sigarette tradizionali il più presto possibile. La nostra visione del futuro è infatti senza fumo. Per realizzare questa missione ci siamo dati l’obiettivo nl 2025 di avere più del 50% delle nostre vendite a livello globale in smoke free. La caratteristica fondamentale di questi prodotti è il non avere combustione. Quindi offriamo ai fumatori adulti che vogliono continuare a fumare delle tecnologie avanzate con solide basi scientifiche senza cOmbustione che diventano una valida alternativa alla sigaretta normale.

Per realizzare questa visione abbiamo sviluppato il prodotto a tabacco riscaldato IQOS. Arrivare, a livello globale, a una conversione dei fumatori tradizionali richiede però un portafogli di prodotti. Sin ora abbiamo avuto molto successo con IQOS e oggi viviamo un secondo passo importantissimo: il lancio di VEEV. VEEV è un prodotto che scalda un liquido che contiene nicotina con una tecnologia sviluppata negli ultimi sei anni in Svizzera e prodotta in Germania. Il dispositivo dà un’esperienza superiore ai fumatori che vogliono passare dai prodotti tradizionali a quelli smoke free.

VEEV ha in oltre degli aspetti unici sul mercato. La possibilità di connettere attraverso la tecnologia il dispositivo al telefono per personalizzare l’esperienza come l’intensità del vapore, sbloccare o bloccare il dispositivo o ritrovarlo con la geo localizzazione.

Ricerca e sviluppo sono per noi fondamentali. Dal 2008 ad oggi abbiamo investito infatti 8 miliardi di dollari per lo sviluppo e la commercializzazione dei prodotti smoke free. L’Italia è un Paese importantissimo nella mappa mondiale, insieme a il Giappone è il primo Paese in cui abbiamo lanciato IQOS e ad oggi è uno dei top 5 Paesi al mondo. Per questo l’Italia rappresenta un mercato fondamentale”.

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti