Venerdì, 23 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Italia-Spagna, Mancini: "Sarà una bella gara ma c'è un'ingiustizia"

Il ct dell'Italia Roberto Mancini parla in vista della partita di stasera contro la Spagna: "Se siamo arrivati fino a qui abbiamo fatto bene". E sulle previsioni dice: "Le percentuali sono a metà"

06 Luglio 2021

Italia-Spagna, Mancini: "Sarà una bella gara ma c'è un'ingiustizia"

Roberto Mancini (fonte LaPresse)

Roberto Mancini parla in vista della partita di stasera, martedì 6 luglio, agli Euro 2020 contro la Spagna e dice: "Credo che sarà difficile come col Belgio, le due squadre hanno un tipo di gioco differente e quindi dobbiamo prepararci a una partita non come quella ma con tante difficoltà”. Quella che si disputerà questa sera è la semifinale. Il ct degli Azzurri fa anche qualche previsione "L'Italia e la Spagna se sono qua hanno fatto bene entrambe, sono arrivate qua con merito: le percentuali sono a metà".

Italia-Spagna, Mancini: "Sarà una bella gara ma c'è un'ingiustizia"

Alla viglia della partita contro la Spagna, il ct Roberto Mancini osserva: "Sarà sicuramente una bella partita, sia noi che loro abbiamo giocatori di talento, verrà fuori una bella gara". L'ex calciatore però ha qualcosa da ridire sui tifosi che stasera saranno presenti al match. A causa delle restrizioni Covid a Wembley, lo stadio sarà pieno soprattutto di inglesi e questa per Mancini è "una cosa ingiusta". E ancora: "Meglio giocare davanti al pubblico piuttosto che giocare con poche persone. Credo sia il bello dello sport, del calcio, degli spettacoli in generale. Ma trovo molto ingiusto che non ci siano metà tifosi italiani e metà spagnoli".

Mancini ha parlato poi dei sui giocatori e in particolare di Ciro Immobile, il quale "è ancora la Scarpa d'oro, è uno di quelli che ha fatto più gol negli ultimi anni. E in un Europeo o in un Mondiale accade sempre che quello più criticato alla fine è quello che risolve una partita o il torneo. Siamo abbastanza tranquilli in questo momento", ha ammesso l'allenatore marchigiano alla fine.

Euro 2020, Bonucci: "Vogliamo rendere gli italiani orgogliosi"

A parlare della partita di stasera è anche Bonucci: "Se facciamo l'Italia che siamo stati nelle ultime 30 partite ci toglieremo una grande soddisfazione. Ce la godiamo, siamo arrivati fin qui e vogliamo metterci tutti noi stessi per rendere gli italiani orgogliosi di questa nazionale" ha detto il difensore azzurro. "Abbiamo un motivo in più, vogliamo dedicare la finale a Spinazzola. Perderlo è stato un colpo duro, dopo l'intervento questa mattina è lui che ha dato forza ed energia a noi. Vogliamo arrivare fino in fondo e lo dobbiamo anche a lui".

Infine Bonucci ha parlato del collega Alvaro Morata, l'attaccante spagnolo con cui si sfiderà stasera: "A Torino spesso siamo insieme, è un amico. Mi ha colpito molto quello che ha subito e che tutti noi subiamo. Ci sono passato, so cosa significa leggere e sentire certe cose. Gli sono sempre stato vicino, Alvaro è un bravo ragazzo, un grande padre, un buon amico, un grande calciatore", ha concluso.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x