Domenica, 16 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass unico per lavoratori pubblici e privati: si va verso il sì

Renato Brunetta: "Il mio sogno è che il green pass venga esteso a tutto il mondo del lavoro"

07 Settembre 2021

Green pass unico per lavoratori pubblici e privati: si va verso il sì

Fonte: lapresse.it

Un solo Green pass per lavoratori pubblici e privati (no, non è una barzelletta, anche se può sembrare). Dovrebbe infatti giungere sul tavolo del Consiglio dei Ministri giovedì prossimo (9 settembre), dopo la Cabina di Regia, un decreto legge, composto di un solo articolo, che dovrebbe prevedere - il condizionale è per il momento ancora d'obbligo - l'estensione del green pass ai dipendenti della Pubblica amministrazione e del settore privato. Lo prevedono fonti ministeriali vicine al dossier. Si starebbe decidendo in queste ore. 

Green pass unico per lavoratori pubblici e privati

Lo aveva anticipato qualche giorno fa il Ministro Renato Brunetta. L'idea è proprio quella rendere obbligatorio il green pass (e quindi il vaccino) per lavorare, senza distinzione tra pubblico e privato. Uno scandalo che sta passando sotto silenzio anche per il dibattito, scatenatosi oggi, martedì 7 settembre, la Lega ha ritirato i suoi emendamenti contro il certificato, provocando un nuovo dibattito politico (anche perché la stessa Lega si è dichiarata pronta ha votare gli emendamenti messi da Fratelli d'Italia). 

"Alla prossima cabina di regia prenderemo una decisione tutti insieme: il mio sogno è che il green pass venga esteso a tutto il mondo del lavoro, non distinguerei tra pubblico e privato", ha spiegato Brunetta in un'intervista a Huffpost. "L’estensione del green pass è la logica più razionale e semplice, comprensibile da tutti", spiega ancora Brunetta. "È una storia di successo, nessuno in Europa pensava che si potessero raggiungere livelli così alti di diffusione visto che è una sperimentazione partita meno di tre mesi fa. Ha ragione Tony Blair a dire che tutto il G-20 deve adottare questo approccio. In Italia siamo arrivati a 72 milioni di certificati verdi (compresi i green pass brevi post tampone ndr). La spinta dolce a vaccinarsi, consentendo anche una fase di riflessione per chi non si vuole vaccinare subito, sta funzionando. Siamo all’ultimo miglio e conto molto sulla moral suasion".

E ancora: "Abbiamo di fronte un Paese di gente responsabile, che riflette e poi decide. Se non ci sono violenza e malafede, le opinioni divergenti e i dubbi sono una ricchezza. Non comprimiamo la libertà di pensiero. Ovviamente non parlo dei no-vax violenti e beceri". 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x