Venerdì, 28 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Afghanistan, Conte: "Dialogo coi talebani". È polemica, pure Di Maio lo gela

Il nuovo leader del M5s: "Il regime si è dimostrato distensivo". Ma persino il ministro degli Esteri prende le distanze: "Si giudica sui fatti, non sulle parole"

19 Agosto 2021

Conte e Di Maio

Giuseppe Conte e Luigi Di Maio

Giuseppe Conte sulla situazione in Afghanistan: "Dialogo con i talebani". Le discutibili dichiarazioni del nuovo leader M5s fanno discutere e non piacciono nemmeno al ministro degli Esteri e suo compagno di partito Luigi Di Maio, che prende le distanze: "Si giudica sui fatti, non sulle parole".

Afghanistan, Conte: "Dialogo coi talebani". Polemica, pure Di Maio lo gela

"Serve un dialogo serrato con i talebani, il nuovo regime si è dimostrato abbastanza distensivo". Non si tratta di una dichiarazione di un portavoce del ministero degli Esteri cinese, ma di Giuseppe Conte. L'ex premier nonché nuovo leader del Movimento Cinque Stelle. Inutile dire che la sua uscita inattesa abbia a dir poco causato una forte polemica ed esponenti di tutto l'arco parlamentare sono insorti. Persino Luigi Di Maio, suo ex vicepremier nonché compagno di partito, ha preso le distanze dalle sue parole, in un inaspettato colpo di scena che li vede uno contro l'altro.

Ma che cosa ha detto esattamente Conte? "In questo momento è assolutamente prioritario non solo per l'Italia ma per tutta la comunità internazionale mettere in sicurezza tutte le persone che sono in pericolo. C'è un dovere morale. Le persone che hanno collaborato con la comunità internazionale, persone che si sono esposte per tutelare i diritti civili, per l'affermazione delle libertà fondamentali, queste persone che sono più esposte vanno subito messe in sicurezza, va consentito loro di poter lasciare il Paese e venire in sicurezza profughi migranti", ha dichiarato. Il commento anche a seguito dell'evacuazione di centinaia di italiani ed ex collaboratori afghani atterrati a Fiumicino negli ultimi giorni, tra i pochi che sono riusciti a lasciare il Paese ora in mano ai talebani in tutta sicurezza.

Afghanistan, la dichiarazione choc di Conte: "Il regime si è dimostrato distensivo"

Ecco poi il passaggio incriminato: "L'unica possibilità che abbiamo per non distruggere il lavoro di venti anni è assolutamente mantenere un dialogo serrato e costante con il nuovo Emirato Arabo e far capire loro che da soli non possono andare da nessuna parte. Perché non basta il commercio dell'oppio, non basta il commercio delle miniere minerali per poter mantenere un intero Paese. Loro hanno bisogno ancora della comunità' internazionale, hanno bisogno della rete anche delle organizzazioni non governative. Per fare tutto questo, questa rete, occorrono i sostegni finanziari economici e il know-how delle organizzazioni non governative. Dobbiamo mantenere questo dialogo e pretendere il rispetto dei diritti fondamentali". Mentre leader come Boris Johnson invitano i Paesi limitrofi a non riconoscere il nuovo stato sotto i talebani, ecco che Conte con le sue parole non solo riconosce il nuovo Emirato Islamico dell'Afghanistan ma invita alla collaborazione.

La posizione del leader del M5s, espressa durante un evento pubblico a Salerno, è stata oggetto di polemiche furibonde. Italia Viva e il centrodestra sono insorti. E alla fine è intervenuto anche Di Maio. Il ministro degli Esteri ha corretto il tiro del suo leader politico:  "È importante agire in maniera coordinata nei confronti dei talebani. Dobbiamo giudicarli dalle loro azioni, non dalle loro parole. Abbiamo a disposizione qualche leva, sia pur limitata, su di loro come l'isolamento dalla comunità internazionale e la prosecuzione dell'assistenza allo sviluppo fornita finora. Dobbiamo mantenere una posizione ferma sul rispetto dei diritti umani e delle libertà, e trasmettere messaggi chiari tutti insieme". Se non a vuoto, quella di Conte appare quantomeno un'uscita incauta.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x