Giovedì, 29 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

EssilorLuxottica e Politecnico di Milano: al via la collaborazione per gli occhiali del futuro con EssilorLuxottica Smart Eyewear Lab

Francesco Milleri, Presidente e AD di EssilorLuxottica: "Nuovi modelli di ricerca indispensabili per sbloccare enorme potenziale di sviliuppo: effetti nel mondo del lavoro e sull’intero sistema economico"

Di G.M.

19 Luglio 2022

EssilorLuxottica e Politecnico di Milano: al via la collaborazione per gli occhiali del futuro con EssilorLuxottica Smart Eyewear Lab

EssilorLuxottica e il Politecnico di Milano danno vita al primo EssilorLuxottica Smart Eyewear Lab, un centro di ricerca congiunto per progettare gli occhiali intelligenti del futuro.

L’accordo, annunciato oggi alla presenza del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, del Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dell’Assessore all’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, del Rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta, e del Presidente e Amministratore Delegato di EssilorLuxottica, Francesco Milleri, prevede un investimento di oltre 50 milioni di Euro.

Nasce EssilorLuxottica Smart Eyewear Lab, centro di ricerca congiunto per gli occhiali intelligenti del futuro

Il progetto abbraccia ricerca industriale e sviluppo sperimentale di dispositivi alla base di una nuova generazione di wearable in grado di connettersi alla rete in modo completamente autonomo. Un progetto concreto e innovativo che permetterà di sviluppare tecnologie e servizi utilizzando un’interfaccia ampiamente diffusa e di uso comune come gli occhiali.

L’EssilorLuxottica Smart Eyewear Lab avrà una durata iniziale di cinque anni e impiegherà a regime oltre 100 tra ricercatori e scienziati che lavoreranno a stretto contatto tra loro in uno spazio dedicato all’interno dell’Innovation District, che il Politecnico di Milano sta sviluppando nel Parco dei Gasometri, nell’area di Bovisa a Milano. In questo modo l’Ateneo punta ad abbattere la distanza fra Università e imprese, con la creazione di un ambiente di ricerca fortemente internazionale che favorisca sinergie e trasversalità.

La sfida principale del progetto sarà la definizione di tecnologie di base dal punto di vista hardware, software e di applicazione per permettere all’uomo di interagire con il mondo digitale. Per fare questo, le attività di ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale dell’EssilorLuxottica Smart Eyewear Lab saranno divise in cinque macro-obiettivi. I primi obiettivi riguardano lo studio e lo sviluppo di componenti elettronici, fotonici e di algoritmi che permettano di acquisire, elaborare e presentare all’utente tutte le informazioni nel mondo reale attraverso la realtà aumentata. Lo sviluppo di queste tematiche hardware e software permetterà negli ultimi due obiettivi di integrare la tecnologia all’interno di vari prototipi di occhiali, tramite lo sviluppo di materiali, sistemi di ricarica e algoritmi per validarne le prestazioni in ambienti reali.

L’EssilorLuxottica Smart Eyewear Lab di Milano lavorerà in rete con una struttura di ricerca e sviluppo del Gruppo già attiva e diffusa in tutto il mondo, che conta più di 30 R&D center dedicati a vision care, eyewear design, sostenibilità e trasformazione digitale, circa mille ricercatori e più di 11.000 brevetti.

EssilorLuxottica e il Politecnico puntano, inoltre, a realizzare insieme un percorso di studi ad hoc con un indirizzo specialistico nell’ambito del wearable e degli smart eyewear, e alimentare in modo virtuoso le attività di ricerca della nuova struttura. L’intento è quello di attrarre giovani talenti – studenti, dottorandi, ricercatori e personale docente a livello internazionale – che mettano a disposizione le proprie energie in questo progetto innovativo, per formare nuove risorse in grado di rispondere alle richieste del mercato del lavoro attuale e futuro.

Essilorluxottica, Milleri: "Siamo un’azienda da quasi 23 mld, investiamo per portare l’elettronica all’interno del mondo"

VIDEO - Essilorluxottica, Milleri: "Siamo un’azienda da quasi 23 mld, investiamo per portare l’elettronica all’interno del mondo"

Francesco Milleri, presidente e amministratore delegato di Essilorluxottica, alla presentazione dell’accordo con il Politecnico di Milano per un centro di ricerca per gli occhiali del futuro: "Abbiamo investito e stiamo investendo per portare l’elettronica all’interno del mondo, che intanto ci ha supportato, per farlo crescere e competere in uno scenario del futuro. La missione e l’approccio del gruppo sono chiari, credo che questi siano anche l’eredità del nostro presidente. Noi continueremo a crescere. Siamo un’azienda da quasi 23 miliardi di euro e i nostri concorrenti più grandi difficilmente superano il miliardo. Quando noi cresciamo del 10%, cresciamo del doppio del nostro più grande concorrente. Le nostre strategie per il futuro, se da una parte avranno un M&A complementare, la missione del gruppo è far crescere il mercato e i nostri partner". 

"Abbiamo bisogno di stabilità, come tutte le aziende. Abbiamo un ottimo rapporto e l’abbiamo sempre avuto con il governo, che non ci ha mai fatto mancare il supporto, come noi abbiamo fatto sempre avere il nostro supporto al Paese, dove noi continuiamo a concentrare i nostri investimenti - aggiunge Milleri - Non siamo mai entrati nelle scelte politiche, ma chiediamo stabilità e consistenza e di progettare tutto insieme un futuro che va molto al di là della politica. Speriamo che la politica inizi a capire che l’orizzonte di un Parse non è una legislatura, ma è molto più ampio". 

Riguardo la possibilità di quotare Essilorluxottica, oltre che alla Borsa di Parigi, anche a Milano il presidente e AD dichiara: "È sempre un’opportunità che esiste. Per ora non è nei piani del consiglio". Sul futuro "Essilorluxottica è stata impostata già negli ultimi otto anni. E' un gruppo internazionale, abbiamo quasi 200mila persone, siamo in 140 Paesi. E' un gruppo fatto di giovani. Le basi del futuro sono tracciate, sarà una multinazionale aperta, che ha due Paesi fondamentali, l’Italia e la Francia". E aggiunge: "Siamo un leader assoluto nel nostro mercato e abbiamo ereditato dal nostro presidente l’approccio a guardare prima ai nostri clienti e ai nostri partner e solo dopo al profitto del nostro gruppo. Questa è una filosofia che seguiremo fino a che sarò alla guida del gruppo approccio. Saremo un’azienda aperta a tutti i partner del mercato, a far crescere questo mercato".

EssilorLuxottica, Buffa: "Nei prossimi cinque anni investimenti per 50 mln per superare alcuni blocchi tecnologici"

VIDEO - EssilorLuxottica, Buffa: "Nei prossimi cinque anni investimenti per 50 mln per superare alcuni blocchi tecnologici"

Federico Buffa, R&D and Product Development Director di EssilorLuxottica, ha spiegato a Il Giornale d'Italia: 

"L’importanza dell’accordo è fondamentale per unire la parte accademica con quella imprenditoriale. Noi come azienda andremo a investire nei prossimi cinque anni 50 milioni, con l’obiettivo di superare alcuni blocchi tecnologici, che oggi, da soli, non riusciremmo a fare. La ricerca scientifica ci aiuterà nel percorso di avvicinamento a quello che sarà un occhiale intelligente, la fruibilità e il cambio di vita che ci potrebbe dare nei prossimi dieci anni".

Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano: "Accordo con EssilorLuxottica, pietra miliare nello sviluppo dell’area della Goccia di Bovisa per innovazione e metaverso"

“L’accordo con EssilorLuxottica è una pietra miliare nello sviluppo dell’area della Goccia di Bovisa, per diversi motivi”, spiega il Rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta. “Il primo è certamente quello di avere al fianco del Politecnico di Milano un’eccellenza riconosciuta a livello internazionale, un’azienda italiana che è sinonimo di innovazione, che è un grande catalizzatore per altre realtà imprenditoriali e di ricerca all’interno del distretto di innovazione che sta prendendo forma nell’area dei Gasometri. Il secondo è legato al terreno sul quale opereremo: il metaverso, di cui oggi riusciamo solo ad intuire le possibilità, è un ambito di studio e di sperimentazione complesso, che chiama in causa ambiti tecnologici sviluppati all’interno dell’ateneo: dell’elettronica, alla fotonica, al data science. Apre prospettive inedite che non si limitano alla sola innovazione tecnologica o allo sviluppo di nuovi prodotti, ma che ridisegnano interi processi, servizi e relazioni. Su queste basi opererà il Joint Research Centre nei prossimi cinque anni”.

“L’innovazione è il cuore del modello di business di EssilorLuxottica”, conclude Francesco Milleri, Presidente e Amministratore Delegato di EssilorLuxottica. “I confini fra fisico e virtuale sono sempre meno definiti e le prospettive che ci si presentano sono del tutto inedite e rappresentano una sfida unica che ci proietta nel futuro. Questi nuovi modelli di ricerca sono indispensabili per sbloccare un enorme potenziale di sviliuppo e i suoi effetti nel mondo del lavoro e sull’intero sistema economico”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x