Venerdì, 01 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Indagine Gartner sui CEO: per il 74% i valori ESG attirano investitori, sostenibilità entra tra le 10 priorità strategiche

Mark Raskino, vicepresidente della ricerca di Gartner: "La pandemia ha portato in superficie una serie di tendenze sociali profonde, l'invasione russa dell'Ucraina sta amplificando i fattori macroeconomici. Però, l'ambizione dei CEO in materia di business digitale continua a crescere, senza essere frenata dalla pandemia e dalle crisi correlate"

18 Maggio 2022

Un recente sondaggio condotto da Gartner, Inc. su CEO e dirigenti di alto livello, ha rivelato cambiamenti significativi nel loro modo di pensare riguardo a persone, obiettivi, prezzi e produttività nel 2022, in particolare per quanto riguarda la sostenibilità, le questioni relative alla forza lavoro e l'inflazione.

"Il 2022 sarà l'anno in cui le prospettive dei CEO cambieranno veramente", ha dichiarato Mark Raskino, vicepresidente della ricerca di Gartner. "La pandemia ha gradualmente portato in superficie una serie di tendenze sociali profonde, come il desiderio di cambiare il modo di lavorare e la fragilità delle catene di fornitura globali a lunga distanza. Più di recente, l'invasione russa dell'Ucraina sta amplificando i fattori macroeconomici con cui i CEO devono ora confrontarsi, come l'inflazione. Contemporaneamente, però, l'ambizione dei CEO in materia di business digitale continua a crescere, senza essere frenata dalla pandemia e dalle crisi correlate."

L'indagine annuale Gartner 2022 sui CEO e i Senior Business Executive è stata condotta tra luglio 2021 e dicembre 2021 tra oltre 400 CEO e altri Senior Business Executive in Nord America, EMEA e APAC, in diversi settori industriali, con diversi livelli di fatturato e dimensioni aziendali.

Il metaverso non interessa il 63% dei CEO

Per il terzo anno consecutivo, l'intelligenza artificiale (AI) è stata indicata come la nuova tecnologia di maggiore impatto tra i CEO. Al contrario, il 63% dei CEO ritiene che il metaverso non sia applicabile o molto improbabile come tecnologia chiave per la propria azienda.

"In passato, alcuni CEO hanno abbracciato le nuove idee tecnologiche forse con un po' troppo entusiasmo", ha dichiarato Raskino. "Nel caso del metaverso, tuttavia, non è certo che gli intervistati che ritengono molto probabile che sia una tecnologia chiave per la loro azienda siano così fiduciosi come sembrano.

"Il restante elenco di tecnologie d'impatto ci ricorda che il 'nuovo' è nell'occhio di chi guarda. Né la digitalizzazione né il commercio elettronico, rispettivamente al secondo e al quarto posto, sono molto nuovi in termini relativi. Eppure si tratta di tecnologie che molti dirigenti aziendali percepiscono ancora come nuove e dirompenti per le loro situazioni".

Le questioni ambientali entrano nella Top 10 delle priorità aziendali dei CEO

Per la prima volta nella storia di questo sondaggio, gli amministratori delegati hanno inserito la sostenibilità ambientale tra le 10 priorità strategiche per i professionisti del business, arrivando all'8° posto - un salto significativo rispetto al 14° posto del 2019 e al 20° del 2015.

"Poiché i leader aziendali sentono la pressione dei principali stakeholder a fare di più in materia di sostenibilità ambientale, ora considerano i cambiamenti necessari come opportunità per promuovere l'efficienza aziendale e la crescita dei ricavi", ha dichiarato Raskino.

Il 74% dei CEO concorda sul fatto che l'aumento degli sforzi ambientali, sociali e di governance (ESG) attira gli investitori verso le loro aziende. Tra l'80% degli amministratori delegati che intendono investire in prodotti nuovi o migliorati quest'anno e il prossimo, la sostenibilità ambientale è stata citata come il terzo fattore più importante, subito dopo le prestazioni funzionali e la qualità generale. La sostenibilità appare anche come un fattore di differenziazione competitiva per gli amministratori delegati nel 2022 e nel 2023, infatti è allo stesso livello della fiducia nel marchio tra gli intervistati.

I 62% dei CEO considera l'inflazione un problema persistente

Il 62% dei CEO vede l'inflazione generale dei prezzi come un problema persistente o a lungo termine. La risposta principale all'inflazione è l'aumento dei prezzi (51% degli intervistati), piuttosto che la produttività e l'efficienza (22% degli intervistati). In effetti, quest'anno produttività ed efficienza non sono nemmeno nella top 10 dei professionisti aziendali per gli amministratori delegati.

"È chiaro che c'è un certo compiacimento per l'impatto dell'inflazione", ha dichiarato Raskino. "Alla domanda sulle due principali fonti di differenziazione competitiva, solo il 3% dei CEO ha citato il prezzo. Gartner si aspetta che questa situazione possa cambiare molto rapidamente, dato che l'inflazione continua a soffrire".

Per saperne di più, i clienti Gartner possono leggere il rapporto "2022 CEO Survey - The Year Perspectives Changed". Per saperne di più sulle priorità degli amministratori delegati, potete partecipare al webinar gratuito di Gartner "The 2022 Gartner CEO Survey: Implicazioni e azioni per i CIO".

Informazioni su Gartner per i responsabili delle tecnologie dell'informazione
Gartner for Information Technology Executives fornisce ai CIO e ai leader IT informazioni oggettive e attuabili per aiutarli a guidare le loro organizzazioni attraverso la trasformazione digitale e a guidare la crescita del business.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x