Giovedì, 26 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Directa Plus: nel 2021 ricavi a 9,5 mln (+40%) trainati da tecnologie green. EBITDA cresce del 39%

Giulio Cesareo, Fondatore e CEO di Directa Plus: "Secondo le stime di mercato, il nostro settore crescerà di 15 volte da qui al 2030. L'aumento di capitale ci permetterà di accelerare la crescita nei mercati più promettenti e di continuare a investire nuove opportunità di sviluppo"

05 Maggio 2022

Giulio Cesareo

fonte: Imagoeconomica

Directa Plus ha approvato il bilancio 2021 che conferma il trend di crescita dei ricavi totali a 9,45 milioni di euro (contro 6,78M€ del 2020) e di contenimento delle perdite, con un EBITDA pari a -1,99 milioni di euro (-2,62M€ nel 2020). Migliora dunque la marginalità operativa con EBITDA margin che passa dal -38% del 2020 al -21% del 2021.

Directa Plus si conferma una delle società leader nel mercato mondiale delle nanopiastrine di grafene che secondo un report di Reports and Data ha avuto un valore dl 51,96M$ nel 2021 ed è destinato a raggiungere i 755,26M$ nel 2030 (34,63% crescita annua CAGR).

Giulio Cesareo: "La nostra tecnologia green pone l’Italia all’avanguardia in uno dei settori in più rapida evoluzione"

Dal lato industriale Directa Plus continua con la sua strategia di proprietà intellettuale quasi raddoppiando il numero di brevetti oggi a quota 72 a cui si aggiungono i brevetti pending che portano a 100 il numero totale di brevetti. La società sta progredendo nei settori target: le bonifiche ambientali che rappresentano il 76% dei ricavi e il tessile che rappresenta il 21% dei ricavi.

Nel settore della bonifica ambientale, l’anno è stato caratterizzato dai progressi nella commercializzazione della tecnologia Grafysorber di assorbimento degli idrocarburi che ha portato ai contratti con Petrotel Lukoil S.A. (0,4M€) e OMV Petrom (3,2M€). La tecnologia di Grafysorber ha inoltre ottenuto nell’aprile 2022 l’approvazione da parte dell’EPA per l’uso negli Stati Uniti su qualunque contaminazione petrolifera su territorio statunitense. Nello stesso mese c’è stato un primo ordine di Grafysorber da parte di una società britannica e Directa Plus sta partecipando a gare d’appalto in diversi paesi europei.

Il settore tessile è stato caratterizzato dal lancio della linea proprietaria di Directa Plus di abbigliamento sportivo performante, la Cosmic Collection, che sfrutta il brevetto G+ già scelto anche da case di alta moda. Nel novembre 2021, ha vinto una gara a progetto del TECH FAST di Regione Lombardia, per una durata complessiva di 12 mesi e un valore totale di circa 0,3 milioni di euro, di cui il 50% a fondo perduto. La tecnologia di G+ può essere utilizzata anche per la realizzazione di filtri per l’aria e l’acqua ad elevate performance.

Grafene Made in Italy: ordini da tutta Europa, si punta al mercato americano dopo l’approvazione dell’EPA

Giulio Cesareo, Fondatore e CEO di Directa Plus, commenta: "Credo che Directa Plus sia ora ad un punto di svolta abbiamo molte opportunità in molti mercati: dai sistemi di filtraggio alle batterie passando per il recupero degli oli combustibili allo sportswear. La nostra tecnologia che non utilizza alcuna sostanza chimica per realizzare le nanopiastrine di grafene è strategica e pone l’Italia all’avanguardia in uno dei settori in più rapida evoluzione. Secondo le stime di mercato il nostro settore crescerà di 15 volte da qui al 2030. Il recente aumento di capitale ci permetterà di accelerare la crescita nei mercati più promettenti e di continuare a investire nuove opportunità di sviluppo."

Risultati in altri settori:

  • Nel marzo 2022, il Consiglio della Contea di Oxfordshire ha iniziato la sua seconda prova di un modificatore brevettato di calcestruzzo asfaltato potenziato dal grafene G+® della Società. Metà di un tratto di strada di 700 metri sarà posato con GiPave®, mentre il resto sarà ripavimentato con asfalto tradizionale, in modo da poter confrontare le due superfici.
  • Accordo di fornitura di 3 anni e collaborazione di R&S congiunta con NexTech per la fornitura e lo sviluppo di nuovi gradi di nanoplatelets di grafene G+® per la produzione di batterie al litio e zolfo.
  • Nel giugno 2021, costituzione della filiale europea di NexTech in Italia con l'obiettivo iniziale di valutare la fattibilità della produzione di materiali attivi catodici in Italia, utilizzando nanoplatelets di grafene G+®.
  • Assegnazione del Green Economy Mark del London Stock Exchange, che riconosce a Directa Plus il suo contributo alla green economy globale.
  • Menzione speciale per Directa Plus come Rising Star nel 2021 Company Excellence Awards ospitato da Borsa Italiana e sponsorizzato da Harvard Business Review Italy, i consulenti di management GEA e ARCA, i gestori di fondi con sede a Milano.

Directa Plus ha un processo unico e collaudato per la produzione di nanopiastrine di grafene incontaminato e privo di sostanze chimiche, adattato alle esigenze di partner e clienti, che è al tempo stesso flessibile e scalabile. La produzione si trova nello stabilimento vicino a Milano, in Italia, ma può anche essere allestita presso le sedi dei clienti per ridurre i costi di trasporto, gli sprechi e i tempi di consegna.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x