Sabato, 21 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Papa Francesco a Cipro, uomo armato di coltello arrestato durante la messa

Un 43enne armato di coltello è stato arrestato dalla polizia di Cipro all'ingresso dello stadio di Nicosia, dove Papa Francesco stava celebrando la messa

03 Dicembre 2021

Papa Francesco a Cipro, uomo armato di coltello arrestato durante la messa

Fonte: lapresse.it

Armato di coltello voleva entrare nello stadio di Nicosia, dove Papa Francesco stava in quel momento celebrando messa nel suo secondo giorno di visita a Cipro. L'uomo di 43 anni è stato però fermato in tempo dalla polizia, che lo ha fermato prima che potesse fare il suo ingresso all'interno della struttura. Agli agenti, che lo hanno definito "non cipriota" l'uomo ha spiegato che aveva con se un coltello per motivi di difesa personale. L'episodio non ha fortunatamente avuto conseguenze sullo svolgimento della funzione, alla quale hanno partecipato circa 10mila persone.

Papa Francesco a Cipro, arrestato uomo armato di coltello

Secondo quanto riportato dalla stampa cipriota, l'individuo è stato bloccato dalle forze di polizia all'ingresso dello stadio di Nicosia, a pochi minuti dall'inizio della messa del Pontefice. Durante le operazioni di controllo, gli agenti avrebbero rinvenuto il coltello e nonostante le giustificazioni dell'uomo al momento non è chiaro quali fossero le sue reali intenzioni.

L'episodio avvenuto tra l'altro in un momento di moderata tensione al di fuori dello stadio di Nicosia, dove prima che iniziasse la messa un gruppo di persone si è radunato e ha protestato contro Papa Francesco. I manifestanti hanno tra le altre cose esposto bandiere greche e striscioni con scritto: "Il Papa non è persona gradita". Le forse dell'ordine cipriote sono però riuscite a contenere la protesta, mantenendo i manifestanti lontani dai cancelli d'ingresso dello stadio.

Sabato il Pontefice sarà ad Atene

Quella di Cipro è soltanto la prima tappa del viaggio apostolico internazionale che porterà Papa Francesco anche ad Atene e sull'isola greca di Lesbo. Nel pomeriggio di venerdì 3 dicembre il Pontefice incontrerà un gruppo di migranti per una preghiera ecumenica che si terrà nella chiesa di Santa Croce, sempre a Nicosia. 

Durante la messa allo stadio di Nicosia, Papa Francesco ha voluto personalmente ringraziare la popolazione cipriota "per l’accoglienza e l’affetto ricevuti. A Cipro respiro l’atmosfera tipica della Terra Santa, questo mi fa bene. Fa bene incontrare comunità di credenti aperte al futuro che condividono con i migranti. Con loro trascorrerò il mio ultimo incontro in questa isola. Grazie a tutti coloro che hanno collaborato per questa visita".

Quello dell'immigrazione è stato il tema cardine di questo viaggio apostolico del Pontefice, il quale per sua diretta iniziativa ha inoltre disposto il trasferimento da Cipro all'Italia  di 50 migranti. Una volta giunti nel Paese, questi entreranno a far parte di un programma di integrazione e di accoglienza finanziato dalla Santa Sede. L'intera operazione, definita un ricollocamento per motivi umanitari, vedrà i primi migranti arrivare in Italia prima di Natale, mentre gli altri tra gennaio e febbraio 2022.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x