Lunedì, 06 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Nord Stream 2, la Germania sospende processo di approvazione: prezzi del gas alle stelle

La Germania ha bloccato il processo di approvazione del gasdotto Nord Stream 2 citando un ostacolo legale

16 Novembre 2021

Vladimir Putin e Angela Merkel, Berlino 2012

Vladimir Putin e Angela Merkel, Berlino 2012 (fonte lapresse.it))

L'Agenzia federale tedesca per le reti sospende il processo di approvazione del tanto discusso gasdotto Nord Stream 2. La causa è di pura natura legale, anche se non sono da escludersi motivazioni politiche. Si legge nella nota diffusa dall'Agenzia che "sarebbe stato possibile certificare l'operatore del gasdotto Nord Stream 2 solo se tale operatore si fosse organizzato in una forma giuridica ai sensi del diritto tedesco". Cosa che Nord Stream avrebbe rifiutato di fare fondando invece una filiale di diritto tedesco "esclusivamente per governare la parte tedesca del gasdotto". La certificazione rimarrà sospesa fintanto che la forma giuridica di Nord Stream non verrà mutata e con essa spostati i principali asset della società.

Che cos'è Nord Stream 2

Nord Stream 2 è un imponente e molto controverso gasdotto che collega la Russia alla Germania. Trasporta metano collegando direttamente i ricchi giacimenti russi alla rete europea, e termina poi la sua corsa nelle abitazioni private. Con i suoi 1230 chilometri si tratta del gasdotto più lungo del mondo, parte da Ust-Luga in Russia e arriva a Greifswald in Germania. Nord Stream 2 rappresenta un terreno di scontro geopolitico da diversi anni. Da quando venne annunciata la sua costruzione. Storicamente infatti le grandi risorse naturali di cui la Russia dispone sono state adoperate per fini politici. Cioè per intrecciare rapporti o forzare determinati paesi entro l'orbita della più grande nazione del mondo. Nord Stream 2 è stato visto sin dal principio come una continuazione di questa vecchia e sempreverde strategia russa, dagli Stati Uniti in primis ma anche nella stessa Germania.

Prezzi del gas alle stelle

La decisione dell'Agenzia federale tedesca ha provocato un forte rialzo nel prezzo del gas. Arrivato ai massimo da circa un mese a questa parte. È stato registrato un salto dell'11% dei prezzi del gas olandese, considerato il benchmark europeo, arrivando a 88,82 euro al megawattora. Anche i futures sul gas naturale statunitense è in rialzo del 2,8%, arrivando quindi a 5,157 dollari.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x