Venerdì, 03 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Austria, lockdown solo per non vaccinati: "Non potranno uscire di casa"

Notizie preoccupanti da oltralpe: in caso di una nuova ondata della pandemia, andranno in lockdown solo i cittadini che hanno deciso liberamente di non vaccinarsi

24 Ottobre 2021

Austria, lockdown solo per non vaccinati: "Non potranno uscire di casa"

Fonte: lapresse.it

Svolta in Austria: "Lockdown solo per i non vaccinati". Il governo guidato dal nuovo cancelliere Alexander Schallenberg - preoccupato dall'aumento dei contagi - venerdì sera ha approvato la nuova versione del pacchetto di misure anti-pandemia: in base all'occupazione dei posti letto di terapia intensiva le restrizioni aumentano gradualmente, ma solo per le persone che rifiutano di immunizzarsi contro il Covid. Ecco come funziona. 

Austria, lockdown solo per non vaccinati: "Non potranno uscire di casa"

L’Austria ha dunque deciso che questa sarà la misura ultima per contrastare un eventuale inasprimento della quarta ondata di coronavirus. Se ci saranno più di 600 posti letto occupati in terapia intensiva (o il 30% del totale), le persone che hanno deciso liberamente di non vaccinarsi contro il Covid torneranno a un vero e proprio lockdown, in cui sarà loro consentito uscire da casa solo per motivi di necessità o urgenza (come lavorare e fare la spesa). Tutti gli altri invece continueranno a seguire le attuali restrizioni. 

Il cancelliere Schallenberg ha deciso di inasprire le misure perché spaventato da una “pandemia di non vaccinati“. E in questa direzione va il piano messo a punto a settembre e ora integrato dal suo governo. Già da inizio luglio è stata introdotta la regola 3G – il nostro green pass – per accedere a ristoranti, bar, luoghi culturali, hotel, impianti sportivi e centri benessere. Nella fase 1, quella in vigore dal 15 settembre, l’obbligo di mostrare un certificato di vaccinazione, guarigione o un tampone con esito negativo è stato esteso anche agli eventi con più di 25 persone. Inoltre in alcuni luoghi, come i mezzi pubblici, i supermercati, le farmacie, le banche e gli uffici, c’è l’obbligo di indossare mascherine Ffp2. Nei negozi invece è sufficiente una normale protezione per bocca e naso, mentre solo i non vaccinati sono obbligati anche in questi luoghi a indossare la mascherina Ffp2. Infine, la validità del test antigenico (il tampone rapido) è stata ridotta da 48 a 24 ore.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x