Sabato, 25 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Olanda, focolaio al Festival di Utrecht: si poteva entrare solo con il Green Pass

Gli organizzatori: "Siamo scioccati, erano tutti vaccinati contro il Covid o presentavano un tampone negativo"

31 Luglio 2021

Olanda, focolaio al Festival di Utrecht: si poteva entrare solo con il Green Pass

Festivale (fonte Lapresse)

Sarebbero almeno 448 le persone contagiate dal Covid durante il noto e frequentatissimo Verknipt Festival e oltre 516 i positivi. Peccato però che all'evento, come riporta l’agenzia di stampa Anp, l'accesso al pubblico fosse consentito solo con il Green Pass. É successo il Olanda, precisamente a Utrecht, dove il Governo aveva deciso finalmente di procedere con le riaperture, ma non senza restrizioni: per partecipare all'evento era obbligatorio mostrare di aver ricevuto almeno la prima dose di vaccino anti-Covid o di essere negativi al virus facendo vedere l'esito di un tampone effettuato nelle 24 ore precedenti.

Olanda, focolaio al Festival di Utrecht: si poteva entrare solo con il Green Pass

Erano circa 20mila gli spettatori del Festival di Utrecht, 1000 dei quali sembrano essere risultati positivi al Covid il giorno seguente, anche se erano vaccinati. Si sono detti "scioccati" gli organizzatori dell'evento che avevano pensato di obbligare le persone a mostrare il Green pass proprio per evitare focolai e contagi. Eppure, nonostante la forte limitazione, il disastro è accaduto lo stesso. Si sono poi difesi dicendo di aver seguito ogni norma anti-contagio disposta dal Governo olandese e quindi di aver controllato con scrupolo tutte le certificazioni verdi dei partecipanti. Ma qualcosa sembra essere sfuggito dalle loro mani. 

Per accedere al Festival gli spettatori dovevano dimostrare di essere vaccinati o di aver fatto un test con esito negativo massimo un giorno prima. Inoltre, stando a quanto hanno riferito sempre i responsabili dell'evento in Olanda, gli ingressi al Festival sarebbero stati scaglionati in diverse fasce orarie per evitare assembramenti. Ma il contagio c'è stato lo stesso e le proporzioni del focolaio stupiscono non poco.

Il lasciapassare verde non ha dato quindi gli effetti sperati: a cosa serve se tanto si possono verificare eventi di questo genere lo stesso? Mentre crescono sempre di più i dubbi sul Green Pass, le autorità tentano di capire dove e quando siano scattati i primi contagi definiti "inconsapevoli" dagli organizzatori del Festival.

Secondo le prime ipotesi, i soggetti risultati positivi all'indomani dell'evento avrebbero contratto il virus mentre viaggiavano sugli autobus che li trasportavano dalla stazione di Utrecht fino al luogo dove si teneva il Festival. Resta però ancora da chiarire un particolare non da poco: se tutti avevano il Green Pass, com'è stato possibile un contagio di tale proporzioni? Chi aveva il Covid e l'ha trasmesso agli altri? Per molti la certificazione verde, sia in Italia che all'estero, è la soluzione giusta. Eppure, come dimostra questo caso olandese, il Green pass non è sempre così efficace.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x