Giovedì, 23 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass, Giorgia Meloni continua la battaglia: "Misura economicida"

La leader di Fratelli d'Italia: "Piuttosto Intervenire per decongestionare i mezzi di trasporto e mettere in sicurezza le scuole"

30 Luglio 2021

Green pass, Giorgia Meloni continua la battaglia: "Misura economicida"

Fonte: lapresse.it

La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni continua a ritenere, giustamente, il green pass una misura liberticida ma anche economicida. Piuttosto di intervenire in questa direzione, l'esecutivo, dice Meloni, dovrebbe "intervenire immediatamente per decongestionare i mezzi di trasporto, mettere in sicurezza le scuole, proteggere le persone più fragili e incentivare le cure domiciliari: queste dovrebbero essere le priorità del Governo". "Invece si continua ancora a far finta di nulla e a concentrarsi su una misura economicida come il Green Pass", fa notare ancora.

Green pass, la protesta di Fratelli d'Italia continua

Proprio nella giornata di ieri, giovedì 29 luglio, Fratelli d'Italia ha duramente protestato in Aula contro il Green pass, al punto che la seduta è stata interrotta a causa dei litigi tra i deputati pro e contro le nuove restrizioni. I politici hanno raggiunto il centro dell'Emiciclo esibendo cartelli con la scritta 'No green pass'. La protesta è scattata durante l'esame della sentenza di Fdi sul decreto Covid che contiene disposizioni sull'obbligo del certificato verde per lo svolgimento di alcune attività, in particolare in presenza di assembramenti e luoghi chiusi. Fdi, con il capogruppo Francesco Lollobrigida, aveva chiesto il voto segreto che non era stato predisposto dalla presidenza sulla base del cosiddetto "principio di prevalenza". A quel punto sono comparsi i cartelli della discordia. Il deputato Federico Mollicone è stato chiamato all'ordine dal vicepresidente della Camera Fabio Rampelli. 

A meno di 24 ore da tali disordini, Meloni torna alla carica massacrando il Green pass, ritenuto il responsabile della crisi economica che continueranno a vivere alberghi e ristoranti. E la leader di Fratelli d'Italia non ha tutti i torti, al contrario. Il turismo in Italia rischia effettivamente essere distrutto del tutto per colpa del Green pass obbligatorio: in questi giorni, sono state molte le disdette ad alberghi e hotel, soprattutto da parte di turisti stranieri. Insomma, dopo un anno e più di pandemia, appena la situazione si stava per volgere in meglio, ecco che ristoratori ed albergatori ricevano una nuova mazzata. L'Italia potrebbe vivere di turismo, si dice sempre, ma ora il turismo in Italia rischia di morire del tutto per colpa di regole assurde e dittatoriali.


 

 
 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x