Lunedì, 20 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Usa, obbligo vaccini: Biden a tutta carica contro i non vaccinati

Anche negli Stati Uniti si va verso nuove misure per rendere obbligatori i vaccini, ma non tutti sono d'accordo

29 Luglio 2021

Usa, obbligo vaccini: Biden a tutta carica contro i non vaccinati

Fonte: Facebook, profilo Biden

Sugli Usa cala lo spettro dell'obbligo vaccini contro il Covid19. Il presidente statunitense Joe Biden, infatti, è partito a tutta carica contro i non vaccinati e ora un'aumento delle restrizioni per affrontare la pandemia potrebbe presto trasformarsi in coercizione anche nel paese delle libertà. Cosa sta accadendo in questo momento, e perché dalla Casa Bianca arriva una voce forte contro chi sceglie di non ricevere la dose di vaccino?

Quando il presidente Joe Biden è entrato in carica, la sua amministrazione ha chiarito da subito l'intenzione di combattere la pandemia di Covid19 concentrandosi sulla vaccinazione del Paese. Con la variante Delta che ora infuria nel mondo e una grossa fetta di americani che rifiutano i vaccini, quella strategia del "pugno forte" sembra sempre più vicina alla sua realizzazione.

Usa, obbligo vaccini: Biden a tutta carica contro i non vaccinati

Quando Biden è arrivato alla Casa Bianca dopo aver vinto le elezioni contro Donald Trump lo scorso 20 gennaio, circa 400 mila persone negli Stati Uniti erano morte a causa del Covid19 e altre migliaia morivano ogni giorno. Le vaccinazioni erano appena diventate disponibili, e si stava iniziando in quel momento a effettuare le vaccinazioni su operatori sanitari e forze armate. In molte parti degli Stati Uniti la campagna vaccinale a guida Biden ha funzionato. Milioni di persone si sono messe in fila per le vaccinazioni e, con l'aumento del tasso di vaccinazione a livello nazionale, i casi giornalieri di Covid19, i ricoveri e i decessi sono diminuiti.  

Ma l'attenzione sui vaccini ha accompagnato un calo dei test, mentre allo stesso tempo la disinformazione e la capacità del virus di mutare rapidamente in varianti più serie, come spiegano alcuni critici. "Per proteggere il Paese dal Covid, è necessario disporre di più strategie", ha affermato il dottor Peter Chin-Hong, specialista in malattie infettive e professore all'Università della California, a San Francisco. "Siamo saltati sul carro del vaccino a scapito di altre strategie fondamentali per contenere la pandemia".

Oggi i casi di Covid19 sono in aumento in quasi il 90% delle giurisdizioni negli Stati Uniti, secondo il Center for Disease Control and Prevention (Cdc), con cluster di contagi soprattutto in aree con bassi tassi di vaccinazione. Il nuovo picco di casi ha offuscato quella che era stata una ripresa economica a tutto vapore e potrebbe essere particolarmente rischioso ritornare alle chiusure.

Usa, obbligo vaccini: cosa sta accadendo

Sebbene i vaccini proteggano in gran parte le persone dal contrarre e trasmettere la variante Delta, ci sono rari casi in cui le persone completamente vaccinate contraggono il virus e potrebbero essere in grado di trasmetterlo. Joe Biden si sta però scagliando soprattutto contro i non vaccinati. "È la sfortunata combinazione di due cose, e questo è un virus che si è evoluto per essere straordinariamente efficiente nella trasmissione da persona a persona...sovrapposto a una resistenza quasi inspiegabile alle vaccinazioni", ha detto Anthony Fauci, esperto di malattie infettive degli Stati Uniti. Fauci ha affermato che il Governo federale farà affidamento almeno in parte sull'obbligo di vaccinazione delle scuole e delle imprese per stimolare i tassi di vaccinazione in ritardo. "Se non riesci a convincere le persone di propria volontà...a fare ciò che è importante per la propria salute e per quella del Paese, allora si parla di pressione. E la pressione si fa con gli obblighi settoriali", ha aggiunto Fauci.

Secondo il Cdc, circa 163,3 milioni di persone, ovvero il 49,2% della popolazione totale degli Stati Uniti, sono state completamente vaccinate. I dati dell'agenzia mostrano un leggero aumento del tasso di vaccinazione nelle ultime settimane. Anche i test sono aumentati. Molti esperti avevano suggerito che vaccinare il 70% o più della popolazione potrebbe aiutare a frenare la trasmissione di Covid19 attraverso la cosiddetta immunità di gregge, se combinata con persone che hanno sviluppato l'immunità a seguito di un'infezione. Ma la capacità del coronavirus di mutare rapidamente in nuove varianti altamente trasmissibili ha messo in dubbio la possibilità di ottenere l'immunità di gregge.

L'amministrazione Biden ha cercato di creare incentivi per le persone di tutte le tendenze politiche sottolineando, in linea con le linee guida del Cdc aggiornate in primavera, che coloro che hanno ricevuto i vaccini possono muoversi senza coprirsi bocca e naso con la mascherina. Ciò avviene anche in concomitanza con il fatto che molti politici adesso si stanno schierando contro i vaccini, in particolare tra le fila dei Repubblicani. Martedì 27 luglio il Cdc ha parzialmente invertito la rotta, incoraggiando gli americani vaccinati a tornare a indossare le mascherine nei luoghi pubblici al chiuso nelle regioni in cui la variante Delta si sta rapidamente diffondendo. All'orizzonte, quindi, un possibile ritorno agli obblighi e alle limitazioni, ma questa volta corredati anche di vaccino.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x