Martedì, 22 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Elezioni Perù, Fujimori come Trump: "Vittoria Castillo illegale, via ai ricorsi"

La candidata di destra non riconosce la vittoria risicata del rivale di sinistra. Il paese sudamericano ora rischia una pericolosa stagione di tensioni e battaglie politiche

10 Giugno 2021

peru fujimori castillo

E' praticamente (e finalmente) finito il conteggio dei voti per le elezioni presidenziali Perù 2021, dove si sceglieva tra due estremi: il comunista Pedro Castillo e la figlia dell'ex uomo forte di destra Fujimori, Keiko. Il rivale Pedro Castillo si è proclamato vincitore delle elezioni con il 50,2% dei voti contro il 49,7 per cento di Fujimori al 99,041% delle schede scrutinate.

Elezioni Perù 2021, Fujimori non ci sta e denuncia brogli

Ma Fujimori non ci sta. La candidata di 'Fuerza Popular' alla presidenza del Perù ha presentato una mozione di annullamento per 802 collegi scrutinanti dove la sua formazione avrebbe rilevato irregolarità riguardanti complessivamente 200mila voti, che la candidata auspica ''vengano ritirati dal conteggio finale''. Fujimori ha inoltre annunciato altre azioni riguardanti complessivamente 300mila voti. In gioco ci sono dunque ancora complessivamente 500 mila voti, secondo Fujimori. Abbastanza per ribaltare il risultato.

Elezioni Perù 2021, Fujimori crede di ribaltare la vittoria di Castillo

Calcolando una media di 225 voti a verbale, le impugnazioni potrebbero redistribuire fino a un massimo di 78 mila voti, cifra che si spinge a quota 168.975 se si prendono in considerazione il totale delle schede ora ricontrollate dal Jurado nacional de elecciones. La tendenza delle revisioni nelle ultime ore mostra una distribuzione dei voti dubbi non troppo lontana da quella dei voti regolari, che difficilmente potrebbe da sola alterare l'esito finale. 

Perù a rischio tensione e instabilità

Ma intanto aumenta la tensione. In Perù, paese segnato da instabilità politica e scandali di corruzione, si respira tensione per l'incertezza dell'esito delle elezioni. Nei pressi della sede dell'Ufficio si sono registrati raduni e tentativi di irruzione con i manifestanti fermati dalla polizia. Le elezioni che avrebbero dovuto portare stabilità rischiano di portare nuova instabilità.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x