Mercoledì, 18 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Eni: il Ministero del Petrolio egiziano aggiudica cinque nuove licenze esplorative

Le licenze, collocate all'interno di bacini prolifici, con un contesto geologico petrolifero collaudato in grado di generare idrocarburi liquidi e gassosi, incentiveranno la produzione di gas per sostenere il mercato interno egiziano e contribuire all'esportazione di GNL, grazie al recente riavvio dell'impianto di GNL di Damietta

10 Gennaio 2022

Eni: il Ministero del Petrolio egiziano aggiudica cinque nuove licenze esplorative

Claudio Descalzi, AD Eni (fonte: LaPresse)

Aggiudicate cinque nuove licenze esplorative a Eni, ad annunciarlo il Ministero del Petrolio egiziano. Quattro delle licenze sono state conferite in qualità di Operatore, nell'offshore e onshore egiziano, a seguito della positiva partecipazione al bando "Egypt International Bid Round for Petroleum Exploration and Exploitation" 2021 precedentemente annunciato dalla Egyptian General Petroleum Corporation e dalla Egyptian Natural Gas Holding Company attraverso l'Egypt Exploration and Production Gateway.

Eni continua a produrre gas in Egitto per supportare il mercato interno ed esportare GNL

Le licenze si trovano nel Mediterraneo Orientale (Blocco "EGY-MED-E5" in partnership con BP 50%-50% e Blocco "EGY-MED-E6" IEOC 100%), nel Golfo di Suez (Blocco "EGY-GOS-13" IEOC 100%) e nel Deserto Occidentale (Blocchi "Egy-WD- 7" in partnership con APEX 50%-50% e "EGY-WD-9" IEOC 100%) con una superficie totale di circa 8.410 kmq. Le licenze sono collocate all'interno di bacini prolifici con un contesto geologico petrolifero collaudato in grado di generare idrocarburi liquidi e gassosi, e possono contare anche su impianti di produzione e lavorazione vicini, oltre a un mercato esigente che consentirà una rapida valorizzazione delle potenziali scoperte esplorative.

Questi risultati sono in linea con la strategia di Eni di continuare a esplorare e produrre gas per sostenere il mercato interno egiziano e contribuire all'esportazione di GNL, grazie al recente riavvio dell'impianto di GNL di Damietta.

Eni è presente in Egitto dal 1954 ed è attualmente il principale produttore del Paese con una produzione equity di idrocarburi pari a circa 350.000 barili di petrolio equivalente al giorno.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x