Domenica, 29 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

L'Enigma, il più grande diamante nero mai tagliato: a febbraio sarà messo all'asta da Sotheby's

L'Enigma è il più grande diamante nero: la pietra da 555,55 carati che risale almeno a 2,6 miliardi di anni fa sarà messa all'asta

19 Gennaio 2022

L'Enigma, il più grande diamante nero mai tagliato: a febbraio sarà messa all'asta da Sotheby's

"L'Enigma", il più grande diamante nero mai tagliato, è stato messo in mostra a Dubai. Si tratta di una pietra da 555,55 carati che si sarebbe creato quando un meteorite o un asteroide ha colpito la Terra più di 2,6 miliardi di anni fa. A sostenerlo è Sophie Stevens, specialista di gioielli della casa d’aste Sotheby’s.

L'Enigma, il più grande diamante nero: Sotheby's lo mette all'asta

Il diamante è rimasto nell'ombra per tutto questo tempo, infatti l'anonimo proprietario non l'aveva mai dichiarato o mostrato in pubblico. Sophie Stevens, specialista di gioielli della Sotheby’s di Dubai, ha spiegato a The Associated Press che il numero cinque ha un significato importante per il diamante, che oltre ad avere 555,55 carati, ha anche 55 sfaccettature: "La forma del diamante è basata sul simbolo mediorientale della palma Khamsa, che significa forza e protezione". "L'Enigma" ricorda nella sua forma l'Hamsa (anche detto Khamsa), il numero cinque in arabo, conosciuto anche come la Mano di Fatima, l'amuleto a forma di palmo di mano che simboleggia protezione.

“L’Enigma” si trova negli Emirati Arabi, posto da cui partirà un piccolo tour. Infatti, dopo la tappa a Dubai, il suo viaggio proseguirà con destinazione Los Angeles, ed infine Londra. L'esposizione del diamante da 555,55 carati servirà per dare il via ad un'asta online di Sotheby’s. La corsa alla conquista di "L'Enigma" durerà una settimana e al termine si decreterà il nuovo proprietario del diamante. La casa d’aste prevede che la pietra verrà venduta per una cifra minima di 5 milioni di sterline, corrispondenti a quasi 6 milioni di euro.

I diamanti neri, noti anche come carbonado, sono estremamente rari e si trovano in natura solo in Brasile e nell’Africa centrale. La teoria dell’origine cosmica si basa sui loro isotopi di carbonio e sull’alto contenuto di idrogeno, che non è come sul pianeta Terra. Secondo gli esperti, queste pietre nascerebbero in un contesto extraterrestre e sarebbero arrivate sulla Terra grazie a dei meteoriti, oppure si sarebbero formate proprio a causa dell’impatto di quest’ultimi con la superficie del nostro pianeta.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x