Sabato, 17 Aprile 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Dantedì, Roberto Benigni: ‘Ce lo dice Dante, ci riabbracceremo’

Lo storico attore amante della Divina Commedia scherza anche con Mattarella: "Le faccio io da barbiere".

26 Marzo 2021

Roberto Benigni

Roberto Benigni (fonte foto Lapresse)

Torna sul piccolo schermo Roberto Benigni, che emozionatissimo e travolgente dedica il suo omaggio al sommo poeta fiorentino. Ieri, in occasione del Dantedì, lo storico attore italiano ha recitato alcuni versi della Divina Commedia al Quirinale e ha rassicurato: “Ce lo dice Dante, ci riabbracceremo”.

Entrato nella sala del Quirinale, Roberto Benigni ha dedicato il primo saluto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, esprimendo il forte desiderio di abbracciarlo, “ma purtroppo non si può”. “Ho stima, ammirazione per lei. Vorrei rendermi utile: se ha bisogno di un corazziere, perché qualcuno è in ritardo o ha il raffreddore, ho già pronta l'uniforme”.

“Oppure il cuoco, l'autista, il sarto, il barbiere: una volta l'ho vista in tv e non aveva il barbiere. Ecco, le faccio i capelli vestito da corazziere" ha scherzato ancora il premio Oscar, per poi confessare sia a Mattarella che al pubblico a casa: "Dentro di me tutto danza, è un balletto".

Dante come il Pd

"Dante è stato un grande poeta e un grande politico. Era con i guelfi, tra i Priori e poi nel Consiglio dei 100. La politica non gli ha portato bene: lo hanno esiliato ingiustamente da Firenze e condannato, quindi è passato tra i ghibellini” ha detto Roberto Benigni.

“Ma alla fine ha detto basta con la politica e ha fatto 'parte per se stesso'. Ha fondato il partito di Dante, il Pd, non ha vinto mai. Si sono scissi, c'erano troppe correnti: questo Pd sono 700 anni che non trova pace!” ha concluso ridendo, prima di recitare il suggestivo XXV canto del Paradiso.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti