Domenica, 03 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chiara Poggi, chi era? Alberto Stasi, genitori, cugine Cappa, data di nascita e tomba

Tutto quello che c'è da sapere su Chiara Poggi, ecco chi era veramente: Alberto Stasi, genitori, cugine Cappa data di nascita e tomba

24 Maggio 2022

Chiara Poggi, chi era? Alberto Stasi, genitori, cugine Cappa data di nascita e tomba

Tutto quello che c'è da sapere su Chiara Poggi, ecco chi era la vittima del soprannominato Omicidio di Garlasco, nandato in scene il 13 agosto del 2007. In questo articolo approfondiremo la relazione con il suo ex fidanzato, ora in carcere con l'accusa di essere stato lui il suo assassino, Alberto Stasi, ai genitori della giovane. Inoltre andremo a scoprire il ruolo avuto dalla cugine Cappa e la tomba in cui oggi riposa Chiara. 

Chiara Poggi, chi era: età al momento della morte

Chiara Poggi era una giovane impiegata che è stata uccisa nella sua abitazione di Garlasco, un piccolo comune di oltre novemila abitanti in Provincia di Pavia. Il delitto, come già accennato, è andato in scena 13 agosto del 2007. Chiara ha perso la vita ad appena 26 anni d'età.

Il suo corpo viene ritrovato in un lago di sangue. All'inizio nessuno aveva pensato che dietro al brutale assassinio ci poteva essere la mano del fidanzato Alberto Stasi, con la quale la giovane stava assieme da un paio d'anno. Anche la famiglia della vittima era dell'opinione che Stasi fosse innocente, tanto è vero che anche la madre di Chiara lo aveva pubblicamente difeso. Stasi, tuttavia, dopo essere stato assolto per ben due volte, è stato giudicato colpevole da una sentenza della Cassazione e condannato a 16 anni di carcere.

Data di nascita di Chiara Poggi

Chiara Poggi è nata il 31 marzo del 1981, sotto il segno zodiacale dell'Ariete. Chi ha avuto modo di conoscerla fin da bambina, ha sempre parlato di lei come una persona solare e piena di vita.

Il fidanzato Alberto Stasi

Il fidanzato di Chiara Poggi, all’epoca dei fatti, era Alberto Stasi. Si trattava di un giovane e promettente studente della Bocconi, nella facoltà di economia. Alberto è nato a Sesto San Giovanni, il 6 luglio del 1983. Il ragazzo, a proposito della morte di Chiara, ha sempre detto di non c'entrare nulla e ancora oggi si professa innocente. A conclusione del rito processuale a suo carico, nel processo d’appello bis del 17 dicembre 2014, però, Alberto è condannato a 16 anni di reclusione da scontare nel carcere di Bollate, Milano. Originariamente, la pena prevedeva 24 anni di prigione, ma è stata ridotta grazie al rito abbreviato.

Le cause della morte di Chiara Poggi sono imputabili a colpo inferto con un oggetto contundente mai identificato. Alcuni hanno pensato che si poteva trattare di un martello. Non è mai stato individuato il movente che poteva aver avuto Alberto Stasi. Ai tempi si era parlato di una possibile fine di una relazione, di una vendetta, o del fatto che Chiara forse aveva scoperto qualcosa di compromettente sul suo fidanzato. Infatti, a Stasi è stato impuntato il possesso di materiale pedopornografico. L'accusa ha sostenuto che la fidanzata poteva averlo scoperto. Dopo la condanna a 16 anni di reclusione, nel 2020, gli avvocati della difesa di Stasi, aveva presentato l’istanza di revisione della sentenza. Questa è stata rigettata, anche se i suoi legali sostenevano che ci fossero prove che potevano scagionarlo dall’omicidio.

Chiara Poggi, la famiglia: genitori e fratello

Veniamo alle altre vittime della terribile vicenda, i genitori di Chiara. Il padre si chiama Giuseppe Poggi, mentre la madre risponde al nome di Rita Preda. Il giorno dell'omicidio della figlia i due non erano in casa. Si trovavano, infatti, assieme al loro altro figlio, Marco, fratello di Chiara, in vacanza in montagna.

Uno degli altri protagonisti della vicenda è stato, per un certo periodo, Andrea Sempio. Quest'ultimo era molto amico di marco e verrà iscritto nel registro degli indagati per l'omicidio di Chiara. Tuttavia verrà prosciolto.

Cugine Cappa, chi sono?

A un certo punto, nella vicenda, soprattutto sui media, entreranno in scena le cugine Cappa. Stiamo parlando di Paola e Stefania Cappa, sorella gemelle imprentate con Chiara Poggi. Le due ragazze, oggi donne, sono figlie di un noto avvocato della zona. Nei primi momenti di indagine, erano state tenute d'occhio dagli inquirenti per capire che legame avessero con la cugina assassinata. 

Fece scalpore una fotografia che ritraeva le tre assieme tutte vestite di rosso, poi rivelatasi un fotomontaggio. Chiara infatti, in quella foto, era in accappatoio, mentre le due indossavano vestiti eleganti. Paola e Stefania avevano affermato, ai media, di aver creato quella foto per avere qualcosa che le raffigurasse tutte e tre assieme.

Tomba di Chiara Poggi

La tomba di Chiara Poggi si trova presso la cappella del cimitero di Pieve Albignola, un piccolo paese sulle sponde del Po tra Sannazzaro e Pavia.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x