Giovedì, 27 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, Bassetti contro la politica: "Sui vaccini lasciate parlare i medici"

L'imbeccata del virologo in difesa delle autorità sanitarie. Ma anche tra i dottori c'è chi ha idee contrastanti

21 Agosto 2021

Covid, Bassetti contro la politica: "Sui vaccini lasciate parlare i medici"

Matteo Bassetti (fonte Facebook)

"Sui vaccini lasciate parlare i medici": è l'ultima provocazione di Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, che questa volta non si risparmia nel suo giudizio sulla classe politica. Per il virologo in Italia sono stati commessi dei "gravi errori" sulla gestione della pandemia, soprattutto perché sarebbe stato dato troppo peso alle manifestazioni di stampo ideologico, e meno basate sui dati.

Covid, Bassetti contro la politica: "Sui vaccini lasciate parlare i medici"

"In Italia si sta commettendo un errore clamoroso: la politica sui vaccini avrebbe dovuto non esprimersi e dire 'facciamo parlare le istituzioni sanitarie', invece parlano e continuano a parlare tutti dei vaccini", attacca Matteo Bassetti. "Lasciamo fare ai medici i medici e ai politici i politici, continua, perché quando ci si vuole sostituire alla scienza, come purtroppo ha fatto qualche partito politico, si prendono delle sberle".

"Di sberle ne ha prese tante un certo partito politico che delle scelte fatte sul Covid19 non ne ha azzeccata una". E precisa: "Non dico qual è il partito, ma ricordo le scelte che hanno fatto: hanno sostenuto l'idrossiclorochina che non ha funzionato, hanno sostenuto l'ivermectina che ha dimostrato di non funzionare, hanno sostenuto il plasma e c'è l'ennesimo studio che dimostra che non funziona, hanno sostenuto che non bisognava assolutamente vaccinare chi aveva meno di 40 anni...".

Il direttore poi incalza, parlando dell'esposizione dei più giovani al virus: "E anche su questo stanno sbagliando perché questa estate sono morti dei ragazzi tra i 20 e i 30 anni". Infine: "Hanno sostenuto l'antivirale giapponese Avigan un anno fa. Insomma, dopo non averne imbroccata una, forse è il caso che i politici facciano i politici e sulla scienza facciano parlare i medici".

Bassetti: "Sui vaccini lasciate parlare i medici". Ma non tutti i medici sono d'accordo

Sulla gestione della pandemia c'è anche, però, chi potrebbe rispondere a tono al virologo diventato presto volto televisivo per eccellenza. Perché se esiste una presunta parte della popolazione etichettata come "no-vax", ciò lo si deve non solo al caos informativo, ma anche a parte della classe medica che ha spesso osteggiato il siero contro il Covid19 in certe situazioni.

In prima linea c'è il gruppo delle donne in gravidanza, o chi in questi mesi la sta cercando. La scelta di ricevere o meno le dosi per ottenere l'immunità dal virus (o quantomeno, degli effetti più aggressivi della malattia) è stata delegata a ginecologi, medici di famiglia o Asl, il tutto in un caos normativo che ancora non è stato risolto. Spesso gli stessi medici, non avendo una linea da seguire che chiarisse nero su bianco rischi o benefici della vaccinazione delle donne in gravidanza, hanno preferito sconsigliare la vaccinazione. Solo la Società italiana di ginecologia e ostetricia ha firmato, di recente, un documento dove si esprime a favore della vaccinazione delle donne incinte, mentre non è mai arrivato l'ok dall'Aifa. 

Un altro caso è proprio quello dei singoli individui con patologie specifiche. Sebbene a ottenere la corsia preferenziale per il vaccino siano proprio le persone appartenenti a questa categoria, vi è stato (e rimane tutt'ora) uno scontro all'interno della medicina tra chi promuove il vaccino soprattutto per i più fragili (e già parla di terza dose) e medici di famiglia che sconsigliano tale pratica. Certo, come sostiene Bassetti la politica non aiuta a chiarire le idee: ma spesso i pazienti ascoltano prima di tutto i medici, e non tutti i medici sono dello stesso parere del virologo genovese.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x