Mercoledì, 04 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass obbligatorio, Bassetti: "Pazzi. Senza tra un mese sarà tutto chiuso"

Il direttore del San Martino di Genova commenta al Giornale d'Italia il dibattito sulla certificazione verde: "Opporsi significa andare contro la ripresa economica"

18 Luglio 2021

Green pass obbligatorio, Bassetti: "Pazzi. Senza tra 1 mese sarà tutto chiuso"

Fonte: lapresse.it

"Sul Green pass obbligatorio non dovrebbe nemmeno esserci dibattito, è da pazzi essere contrari". È quanto racconta il virologo Matteo Bassetti in un'intervista esclusiva per il Giornale d'Italia: "Senza Green pass tra un mese sarà tutto chiuso".

Green pass obbligatorio, Bassetti: "Pazzi. Senza tra 1 mese sarà tutto chiuso"

Per il direttore dell'ospedale San Martino di Genova la certificazione verde è "l'unica risposta che abbiamo alla pandemia" ma, aggiunge, "c'è ancora chi non lo capisce: convincere gli asini è molto difficile". Non scherza il dottor Bassetti quando si parla di tornare al clima di chiusure della primavera. Tra le potenzialità del Green pass, spiega Bassetti, c'è anche quella di estendere la campagna vaccinale anche ai più scettici, che altrimenti si troverebbero costretti a rinunciare a vacanze e uscite in discoteca o al ristorante. "Il Green pass è uno strumento per convincere i non vaccinati, che sono ancora troppi", commenta Matteo Bassetti. "In questo modo, se dici loro che in discoteca senza pass non puoi andare, li convinci almeno a sottoporsi a tampone e a valutare il vaccino. Poi puoi tornare a fare tutto".

L'imperativo è uno: "Non possiamo chiudere più". "Se continuiamo così nel nostro paese, ci troviamo a ferragosto a dover chiudere tutto. Ma sono ancora tanti a non capire...". E puntualizza: "Chi è contro il Green pass è contro la ripresa economica. Non ha capito niente. Non si può dire sempre no a tutto." Ovviamente, per Bassetti, "possiamo poi ragionare sulle modalità, sulle specifiche di questa certificazione" ma "già da oggi dovrebbe essere obbligatorio, almeno al chiuso, per poter lavorare in totale e assoluta sicurezza".

Green pass obbligatorio, Bassetti: "Più controlli, la responsabilità non deve ricadere solo sugli esercenti" 

Come si dovranno muovere i ristoratori? "Si deve trovare uno strumento per garantire loro la massima sicurezza e, soprattutto, non può essere solo loro la responsabilità. Un esempio potrebbero essere i controlli a campione sui clienti da parte delle autorità competenti." L'esempio che fa il virologo: "È come i controlli sui guidatori. Chi mi vende la macchina non è obbligato a chiedermi se ho la patente, ci mancherebbe. Se tu guidi l'auto con o senza patente, spetta alle forze dell'ordine verificarlo. Lo stesso dovrebbe valere per il Green pass".

E sulle manifestazioni in Francia: "Ci sarà sempre qualcuno contro perché la misura non soddisfa questa o quella aspettativa. I politici sono lì per il bene del paese, non per accontentare questo o quell'altro elettore." E infatti sulla politica italiana aggiunge: "Sono molto deluso dalla posizione di alcuni politici. La posizione contro una misura come il Green pass è anacronistica, se sono persone intelligenti cambieranno idea."

"Questa volta siamo più o meno tutti d'accordo tra gli esperti", aggiunge poi Bassetti parlando della comunità scientifica italiana. "Quello che è cambiato negli ultimi mesi è che da parte di tutti i virologi vedo molta più unità. Ora siamo tutti su posizioni più o meno unanimi in merito a vaccini e modalità di gestione della pandemia", ha concluso.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x