Sabato, 19 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino AstraZeneca giovani, Bassetti: "Aifa decida se fermarlo"

Alta l'attenzione sugli effetti nei giovani, si parla di stop. Bassetti "Basta col balletto delle comunicazioni. Aifa decida"

09 Giugno 2021

Mascherina al ristorante, Bassetti dice no: "Obbligo ridicolo e pericoloso"

Fonte: lapresse.it

Sul vaccino AstraZeneca serve chiarezza sui rischi nei giovani: è quanto emerge dalle ultime dichiarazioni tra gli esperti del nostro paese. Gli ultimi casi di trombosi preoccupano gli esperti, che chiedono maggiore attenzione sul tema.

"È necessaria una riflessione sulla somministrazione del vaccino AstraZeneca ai giovani", commenta il coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, a Rainews24.

Vaccino AstraZeneca nei giovani Galli: "Eliminarlo se non serve"

Come fa notare Locatelli, il vaccino AstraZeneca è consigliato per la fascia over 60. Torna sotto i riflettori il vaccino britannico dopo la trombosi che ha colpito una 18enne a Genova: tanto da far discutere se necessario somministrarlo ai più giovani.

"Si valuti se è necessario andare avanti con il vaccino AstraZeneca. Se non è così, si tolga in certe fasce d'età", ha detto il professore Massimo Galli, in un intervento a Carta Bianca. E precisa: "Non so, e non si può sapere con esattezza se i quantitativi previsti di questo vaccino sono indispensabili per chiudere la campagna vaccinale e ridurre la circolazione del virus. Se questo si può ottenere con gli altri vaccini, farei a meno di dare AstraZeneca almeno alle giovani donne."

Vaccino AstraZeneca giovani, Bassetti: "Aifa decida"

"Basta con il balletto delle comunicazioni e delle raccomandazioni che hanno cambiato le fasce d'età per questo vaccino, con errori enormi di comunicazione dell'Agenzia del farmaco e del ministero della Salute. Non ha fatto bene a questo vaccino anti-Covid che i dati inglesi ci hanno sempre detto che funziona benissimo", ha detto Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, all'Adnkronos Salute. 

Secondo l'esperto bisogna puntare sugli altri vaccini, non solo per una questione di sicurezza, ma anche per recuperare sui danni della cattiva comunicazione sul vaccino. "Visto anche l'impatto di questi errori sull'opinione pubblica italiana, si decida da domani se il vaccino AstraZeneca non si deve più usare e ci si attrezzi per fare solo vaccini a mRna". 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x