Martedì, 22 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Costa Crociere, la ripartenza da Trieste. Il Direttore Generale Zanetti: 'Importante impatto sull'economia'

"Ogni nave che mettiamo in mare rappresenta migliaia di posti di lavoro che si riattivano e tornano a generare economia"

Di Carola Desimio

16 Maggio 2021

Costa Crociere, la ripartenza da Trieste. Il Presidente Zanetti: "Importante impatto sull'economia"

Costa Luminosa, nave della flotta battente bandiera italiana di Costa Crociere, riparte oggi dal porto di Trieste. È la seconda nave della compagnia a riprendere a operare nel 2021, su un totale di quattro previste per la prossima estate, e la prima in assoluto a riprendere le crociere nel Mar Adriatico e in Grecia.

 

L’itinerario di Costa Luminosa, di una settimana, prevede, oltre a Trieste, visite a Bari e in quattro splendide destinazioni greche: Corfù, Atene, Mykonos e Katakolon/Olimpia. Sarà disponibile per tutta la prossima stagione estiva e per parte dell’autunno, sino a metà novembre 2021, per un totale di 27 crociere.

Costa Crociere, Mario Zanetti a Il Giornale d'Italia: "Sicurezza e sostenibilità sono priorità "

“Ripartiamo da Trieste per primi nel 2021 nel Mare Adriatico e la ripartenza da questa città, con cui lavoriamo insieme per lo sviluppo delle Crociere dal lontano 2006, rappresenta riprendere un percorso che avevamo interrotto e che riporti a quel processo di crescita e di generazione di valore che abbiamo solo interrotto durante questa parentesi del covid" ha affermato a Il Giornale d'Italia Mario Zanetti, Direttore Generale di Costa Crociere.

Sicurezza e sostenibilità sono priorità per noi in questo momento, ma lo sono state anche prima della pandermia. Oggi, sicurezza si traduce in protocolli che offriamo ai nostri ospiti, grazie ai quali possono godere una vacanza serena. Parliamo di tamponi all’ingresso della nave e durante la crociera, distanziamento sociale, costante misurazione della temperatura, utilizzo della mascherina. Tutti elementi che abbiamo messo insieme e che comprendono anche l’esperienza a terra, abbiamo protocolli di escursioni sicure, un’estensione di queste bolle che arriva anche a terra.

La sostenibilità è un elemento che caratterizza la nostra offerta con investimenti costanti. Ci apprestiamo a ricevere la seconda nave a gas naturale liquefatto, la gemella di Costa Smeralda, per cui una tecnologia che consente il più alto abbattimento di emissioni disponibile. Un percorso di sostenibilità che continuare e sul quale investiamo anche in questi momenti difficili.

Noi offriamo tutti i momenti che in quest’ultimo anno sono venuti a mancare: il calore di una cena, le vibrazioni di uno spettacolo e della musica dal vivo. Il tutto in serenità e sicurezza.

Modalità che viene estesa anche a terra con i protocolli delle escursioni sicure. Limitiamo e controlliamo le interazioni con i luoghi che visitiamo e consentiamo di vivere in sicurezza l’esperienza a bordo.

Storicamente, l’impatto delle crociere sull’economia è importante. L’ultimo studio ha rilevato per il Gruppo Costa un impatto di valori in Italia di oltre 3 miliardi e mezzo. Ogni nave che mettiamo in mare rappresenta migliaia di posti che si riattivano e tornano a generare economia”, conclude.

Costa Crociere, il Comandante Modaffari a Il Giornale d'Italia: "Ritorniamo in mare con amore ed emozione"

“Per noi è una forte emozione e un grande amore ritornare al mare con tutti i nostri ospiti, che ci hanno chiesto quando si potrà nuovamente gioire di queste belle crociere" ha affermato a Il Giornale d'Italia il Comandante di Costa Luminosa Antonio Modaffari. La Crociera è un viaggio che deve trasformarsi in un sogno e grazie al supporto di tutte le autorità italiane, di Costa Crociere e di tutto il mio equipaggio vogliamo tornare a sognare con i nostri ospiti nel fantastico itinerario rappresentato dalle isole della Grecia e dare quello che noi chiamiamo l’eccellenza sopra le onde per i nostri ospiti”.

Costa Crociere riparte da Trieste, Pierpaolo Roberti: "Con Costa Luminosa riparte tutta la città"
 
 

"La giornata di oggi ha un significato importantissimo" ha affermato Pierpaolo Roberti, Assessore alle autonomie locali del Friuli a Il Giornale d'Italia. "Oggi non riparte solo una crociera di una compagnia che ovviamente vive per questo, per portare gli ospiti in vacanza a vivere un’esperienza felice e tranquilla. La giornata di oggi assume un significato più profondo: il ritorno alla normalità di una città che stava vivendo un’esplosione dal punto di vista turistico fino al 2019 e che poi improvvisamente ha visto crollare un settore chiave e in piena espansione.

Oggi non partono solo i 500 ospiti che si stanno imbarcando, ma riparte tutta la città e la Regione che rivede la speranza di un futuro e di una rinascita. L’auspicio ovviamente è che ancora per quest’estate si debbano rispettare tutta una serie di rigorose misure volte e contenere l’emergenza epidemiologica, ma che ormai il peggio sia passato e si possa già cominciare a guardare con tranquillità al futuro e a pensare ad un domani senza mascherine e senza distanziamenti sociali.

Lo slancio economico è indubbio. Oggi 500 persone in più sono venute a Trieste per imbarcarsi e hanno preso un caffè, sono andate al ristorante e hanno visitato i nostri negozi. Magari queste persone che questa volta partono a bordo di una nave, la prossima volta verranno a Trieste per le loro vacanze", conclude.

Costa Crociere riparte da Trieste, Madriz a Il Giornale d'Italia: "Oggi è un inizio e sono certo sia la strada giusta"

“Un momento importantissimo non solo per Trieste, ma per tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia e anche per il sistema Paese”, ha affermato ai nostri microfoni Gianluca Madriz, Presidente Trieste Terminal Passeggeri.

“Ripartiamo da Trieste, con un ritorno al passato e una centralità che ha questo territorio importante nella veste anche di crociere. Noi come terminal abbiamo lavorato durante tutto quest’anno di fermo per essere pronti oggi. L’abbiamo visto, c’è stato un allineamento di pianeti, tutti gli enti e le istituzioni non hanno lesinato nel simulare tutte le condizioni che oggi permettono a questi primi 500 passeggeri di ripartire in totale e assoluta sicurezza. Un lavoro importante e serio che ci ha visti fianco a fianco e la dimostrazione di voler ripartire dalla bellissima Trieste è un’emozione ancor più grande perché vuol dire ripartire dal bello e ripartire con la visione prospettica al futuro che l’anno 2021 e il 2022 saranno gli anni della normalità. Eliminare al più presto la mascherina che copre i nostri volti e nostri sorrisi. Oggi è un inizio e sono certo sia la strada giusta".

Costa Crociere, la ripartenza da Trieste. L'Assessore Tonel: "E' un orgoglio"


 

L'Assessore alle attività economiche Serena Tonel ha affermato a Il Giornale d'Italia: "E’ un orgoglio e un onore vedere la partenza della nave di Costa dalla nostra città. Credo che la scenograficità della città possa essere un valore aggiunto anche per Costa e per gli ospiti della nave che possono portare le immagini della città nel cuore e tornare. Naturalmente c’è anche tutto l’indotto e siamo ben felici che la collaborazione nata con Costa possa sempre più intensificarsi in maniera utile alla città e a Costa stessa.

Gli investimenti che Costa sta facendo per garantire la sicurezza ai suoi ospiti e al personale e anche a chi viaggia possa essere un buon esempio di ciò che si può riuscire a fare nonostante la pandemia, in questo momento in cui tutti noi desideriamo tornare alla normalità, che passa anche attraverso i momenti di svago e i viaggio. Tutti insieme possiamo farcela".

Costa Crociere, Trieste celebra la partenza della Luminosa

L’occasione della ripartenza di Costa Luminosa è stata celebrata a Trieste dal Direttore Generale di Costa Crociere, Mario Zanetti, insieme alle autorità locali, tra cui: il Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza; l’assessore alle Autonomie locali e sicurezza della Regione Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti; il Comandante della Capitaneria di Porto di Trieste, Contrammiraglio (CP) Vincenzo Vitale; l’Amministratore Delegato di Trieste Terminal Passeggeri, Francesco Mariani.

Le procedure sanitarie e di sicurezza delle navi Costa sono state rafforzate grazie all’adozione del Costa Safety Protocol, il protocollo sviluppato dalla compagnia insieme ad esperti scientifici e alle autorità italiane, che contiene misure operative relative a tutti gli aspetti dell’esperienza in crociera, sia a bordo sia a terra. Tra le misure previste ci sono: la riduzione del numero di ospiti; test con tampone per tutti gli ospiti prima dell’imbarco e a metà crociera; test con tampone per l’equipaggio prima dell’imbarco e regolarmente durante il periodo di permanenza a bordo; controllo della temperatura quotidiano e ogni volta che si scende e si rientra in nave, o che si accede ai ristoranti; visita delle destinazioni solo con escursioni protette; distanziamento fisico a bordo e nei terminal; nuove modalità di fruizione dei servizi di bordo; potenziamento della sanificazione e dei servizi medici; utilizzo della mascherina protettiva quando necessario.

Relativamente all’esperienza di vacanza, gli ospiti potranno apprezzare alcune novità, tra cui un programma di escursioni totalmente rinnovato, che permetterà di scoprire località poco conosciute, in esclusiva per gli ospiti Costa, e nuove proposte di menù, con i piatti legati località toccate dall’itinerario.

Costa Luminosa è la seconda di un totale di quattro navi che opereranno per Costa nell’estate 2021, offrendo crociere nel Mediterraneo. Il 1° maggio è ripartita da Savona l’ammiraglia Costa Smeralda, che sta proponendo un itinerario dedicato all’Italia. Il 26 giugno sarà la volta di Costa Deliziosa, sempre per crociere di una settimana in Grecia. Il 4 luglio sarà il giorno della ripartenza di Costa Firenze, la nuova nave ispirata al Rinascimento fiorentino, che offrirà un itinerario di una settimana in Italia. In concomitanza con il ritorno di Costa Firenze, dal 3 luglio Costa Smeralda tornerà su itinerari internazionali, con crociere di una settimana in Italia, Francia e Spagna.

“Trieste saluta con piacere il ritorno delle navi della Costa Crociere. In questi anni abbiamo portato avanti una collaborazione molto importante che si è concretizzata con la presenza nel nostro golfo e nella nostra bella città delle meravigliose navi della Costa. Trieste è una città a vocazione turistica e questa importante presenza ci onora, ci gratifica per il lavoro che stiamo facendo, ma soprattutto significa che stiamo ripartendo” -ha dichiarato il Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza.

 

“Il Terminal crociere di Trieste riparte insieme a Costa Luminosa. Ci siamo impegnati al massimo per assicurare la ripartenza delle crociere da Trieste, insieme a tutte le Autorità e agli operatori, nella convinzione che rappresenterà un contributo alla crescita turistica della Città e della Regione” – ha dichiarato Francesco Mariani, Amministratore Delegato di Trieste Terminal Passeggeri.

 

"Concorreremo anche nel 2021 ad attuare il Protocollo interdisciplinare Covid, alla cui stesura ha contribuito attivamente, a margine del lockdown dello scorso anno, il Comando Generale delle Capitanerie di porto. Riaccolgo quindi con grande entusiasmo nel mio porto la ripartenza del servizio cruise, che è altamente strategico per l'economia del nostro paese, e garantisco l'impegno assoluto di questa Capitaneria nel contribuire ad operazioni portuali rigorosamente rispettose delle speciali regole poste a garanzia di crociere sicure" – ha commentato il Comandante della Capitaneria di Porto di Trieste, Contrammiraglio (CP) Vincenzo Vitale.

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x