Sabato, 16 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Posterius, il progetto artistico di Carlo Valsecchi che ci trasporta nel futuro

Valsecchi a Il Giornale d'Italia: "Lavoro sull’idea di spazio. Tutto quello che si può vedere in questo libro è pensato, progettato, immaginato dall’uomo"

21 Settembre 2021

Posterius è il titolo del nuovo progetto artistico di Carlo Valsecchi nato nel 2017 durante la documentazione della costruzione del nuovo stabilimento bolognese di Philip Morris International: uno sguardo sul mondo del futuro, costruito in spazi ordinati e logici, dove tecnologie, processi meccanico-digitali e materiali altamente sofisticati sono i componenti costitutivi. Il volume edito da Silvana Editoriale in 500 copie numerate e realizzato con la collaborazione di Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna, è stato presentato oggi, 21 settembre 2021, negli spazi della Terrazza Triennale alla Triennale di Milano.

Carlo Valsecchi, Posterius: “Lavoro sull’idea di spazio"

VIDEO-Carlo Valsecchi, Posterius: “Lavoro sull’idea di spazio mentale che poi diviene fisico”

La geometria rivelano luoghi mentali dai quali emerge un mondo ordinato, iper-logico, caratterizzato da spazi eterei e astratti. Ne abbiamo parlato con Carlo Valsecchi che a Il Giornale d’Italia ha spiegato:

“Un progetto d’arte che nasce dopo un sopralluogo dove individuai i numeri che compongono la copertina del libro, da quei numeri sono partito per costruire il mio progetto che racconta un futuro che verrà, forse un futuro che è già.”

“Lavoro sull’idea di spazio, uno spazio mentale che diviene poi spazio fisico. Tutto quello che si può vedere in questo libro è pensato, progettato, immaginato dall’uomo. La relazione con l’uomo è fortissima. Sto facendo anche altri progetti sulla relazione uomo-natura dalla quale emerge ancora l’idea per me centrale di spazio.”

Come sottolinea William A. Ewing nel suo saggio all'interno del libro, Carlo Valsecchi ci consegna immagini di spazi eterei, astratti, che confinano con il surreale riuscendo a far emergere il mistero insito in essi, in una narrazione continua, senza paragrafi o sezioni, sostenuta solamente da una sequenza di numeri che svolgono la funzione di architrave architettonica a sorreggere l'impianto narrativo.

Aprendo il volume, continua Ewing, la prima sensazione è forse questa: non si ha idea di dove ci si trovi. Nessun essere vivente frequenta questi spazi eterei, spazi che a volte confinano con il surreale; nulla che ricordi anche lontanamente un contesto naturale. All'interno di ciascuna immagine, da destra a sinistra, dall'alto in basso, ci troviamo di fronte a un paesaggio interamente umanizzato, eppure nessuna insegna, nessun simbolo ci permette di stabilire dove ci troviamo: in quale continente, paese, regione o città.

 Cosa sappiamo, dunque? Pulito al punto da risultare asettico, questo luogo è clinico, razionale, ordinato, logico, spesso dotato di una precisione matematica. Con una certa frequenza, infatti, vi compaiono dei numeri: suggeriscono che qualcosa è stato misurato con cura, ma cosa? una quantità? una qualità?

 Eppure, se tutto sconcerta, tutto allo stesso tempo intriga: luminoso, a volte quasi accecante, denso, a tratti rarefatto. E persino splendido, per chi apprezza l'espressione più alta di ciò che è industriale e materiale. In fondo quella domanda – dove ci troviamo? – può essere posta sia in senso letterale sia in senso figurato. L'unica convinzione che possiamo sostenere con certezza è che non ci siamo mai stati prima.

Potremmo aggiungere che vi regna una sorta di silenzio visivo. Non si può però fare a meno di immaginare che un suono di sottofondo accompagni queste immagini: come il lento, pesante respiro di astronauti rinchiusi nelle tute spaziali.

Una selezione delle opere del progetto Posterius è stata esposta nella terza edizione della Biennale di Foto Industria promossa dalla Fondazione MAST a Bologna nel 2017.

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x