Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Maneskin, il nuovo VIDEO di "I wanna be your slave" con il re del rock Iggy Pop

Dopo la videochiamata tra la band italiana e la stella dell'hard rock Iggy Pop, ecco la nuova versione del singolo "I wanna be your slave"

06 Agosto 2021

Tornano a far sognare i Maneskin, con una nuova versione di "I wanna be your slave" in collaborazione con il re del rock Iggy Pop appena pubblicata con un VIDEO su Youtube. Il singolo è la versione alternativa del brano estratto dal disco "Teatro d'ira: Vol. I-II", che a pochi mesi dalla sua uscita sta riscuotendo un successo clamoroso. Il pezzo con Iggy Pop non può fare altro che alimentare la fama internazionale dei Maneskin, dopo che hanno conquistato i cuori di milioni di ascoltatori con il loro clamoroso successo agli Eurovision 2020.

Maneskin, il nuovo VIDEO di "I wanna be your slave" con il re del rock Iggy Pop

C'è chi conosce a memoria "I wanna be your slave", l'ultimo singolo dei Maneskin, e chi mente. La canzone super orecchiabile dall'inconfondibile stile rock della band di giovanissimi italiani ha sfondato le stazioni radio di tutta Italia e ancora oggi dopo settimane dalla sua uscita è facile ascoltarla. Ma da oggi, i Maneskin passano a un gradino successivo e aumentano il livello: alla mezzanotte del 6 agosto esce una versione del brano in collaborazione con niente meno che Iggy Pop, stella statunistense dell'hard rock. Un artista rinomato in tutto il mondo non solo per i suoi brani, ma per il suo stile inconfondibilmente hardcore. Sembra essere stata questa vicinanza stilistica, musicale e personale, ad avvicinare l'inarrivabile Iggy Pop alla band italiana. Tutti conosciamo ormai lo stile alternativo e provocante di Damiano, il frontman della band, che guida gli altri membri Victoria, Ethan e Thomas nel donare carattere al loro progetto musicale. La collaborazione esplosiva tra i Maneskin e Iggy Pop è dunque il connubio naturale che non ci meritiamo ma di cui tutti avevamo bisogno.

La canzone è esattamente la stessa nelle sue parole e il testo rimane inalterato. A donare nuova grinta al brano però, entra la voce di Iggy Pop, roca, bassa, graffiata, che regala a "I wanna be your slave" quel tocco hard rock che solo una stella dalla lunga esperienza di Iggy Pop saprebbe donare. La canzone nella sua versione originale sta dominando le classifiche di vendita da tempo, e resta da chiedersi se il pubblico apprezzerà questa nuova direzione. Stando a quanto avvenuto nelle primissime ore dalla pubblicazione della canzone, il video ha già superato le 150 mila visualizzazioni su YouTube e sui social c'è chi ha chiamato questo pezzo "un tributo a doppio senso", in riferimento al grande apprezzamento e al rispetto che c'è tra la band e il cantante statunitense.

Maneskin e Iggy Pop insieme: il VIDEO di "I wanna be your slave"

Il 2  agosto i Maneskin e Iggy Pop si erano incontrati in chiamata virtuale in un video che aveva fatto impazzire i fan. Non c'era stato un annuncio ufficiale di una collaborazione, ma i fan ci speravano tantissimo. E non sono stati delusi. Sul canale Instagram dei Maneskin il rocker americano era comparso nei secondi finali di una videochiamata dove saluta la band con un italiano impastricciato dicendo "ciao, ciao!". La didascalia del video poi leggeva: "Keep an eye oh this. Soon Iggy Pop". 

I fan della band romana avevano notato come, in tempi meno sospetti, il frontman dei Maneskin Damiano avesse già manifestato la sua stima verso Iggy Pop, con un altro scatto, sempre postato sui social, dove il giovane cantante posava davanti alla locandina di un concerto dell'iguana tenutosi a Roma. I più attenti hanno anche notato che, tra i commenti, è sbucato anche il profilo ufficiale italiano della Sony, attuale casa discografica dei Maneskin. Un'interazione che potrebbe lasciar intendere che ci sia già un contratto in corso per creare una collaborazione stabile con il rocker statunitense, oggi a capo della band The Stooges.

I Maneskin, da quando si sono lanciati nel successo globale come gruppo vincitore dell'Eurovision, sono sotto i riflettori del panorama rock internazionale di alto livello. Sicuramente il talento dei quattro giovani romani non passa inosservato nemmeno tra le personalità di spicco di questo genere. Nei mesi scorsi, Damiano e compagni avevano ricevuto anche pubblici apprezzamenti da grandi nomi come Royal Blood Franz Ferdinand.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti