Domenica, 29 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Rebecchi (BNL Gruppo BNP Paribas): “Nella situazione attuale seguire il cliente nei bisogni patrimoniali fa la differenza”

Ferdinando Rebecchi, Responsabile Life Banker - Sviluppo e Consulenza Finanziaria BNL Gruppo BNP Paribas a Il Giornale d’Italia: “Per noi il consulente finanziario è come un direttore d’orchestra che ha a disposizione vari strumenti per poter confezionare al cliente, la soluzione che preferisce, in rapporto ai propri bisogni e progetti”

07 Aprile 2022

Ferdinando Rebecchi, Responsabile Life Banker - Sviluppo e Consulenza Finanziaria BNL Gruppo BNP Paribas a Il Giornale d’Italia: “Sempre bello vedere qui a ConsulenTia tanti professionisti innamorati del loro mestiere che investono tempo e denaro per informarsi e aggiornarsi sul presente e futuro. Per noi quest’anno è particolarmente bello essere qui. Due anni e mezzo fa nella nostra ultima convention in presenza avevamo incentrato l’evento proprio sullo stesso tema dell’attuale ConsulenTia e anche noi avevamo avuto come testimonial Beatrice Venezi. La nostra idea è proprio quella di vedere il consulente finanziario come un direttore d’orchestra che ha a disposizione vari strumenti e maestri per poter confezionare la soluzione, la sinfonia che il cliente preferisce in rapporto ai propri bisogni e progetti. Ci siamo sempre sentiti in sintonia con ConsulenTia, quest’anno a maggior ragione.”

“Questa tempesta perfetta che sta condizionando non soltanto il mercato ma anche l’economia e la finanza, influisce sulla mente e la psicologia dei consulenti finanziari e dei clienti. In questo contesto stiamo ottenendo, come anche l’anno scorso, straordinari risultati. È la conferma che abbiamo la fortuna di avere una rete di professionisti in gamba e un modello che consente loro di seguire e dare risposte ai bisogni dei clienti indipendentemente dagli andamenti dei mercati. Proprio quando ci sono situazioni problematiche come questa, riusciamo a seguire e servire i nostri clienti nella corretta gestione del risparmio fatta in reale architettura aperta e reale assenza di conflitto di interessi, ma soprattutto seguirli in tutti i loro bisogni patrimoniali sia come privati che imprenditori. Il modello life banker si fonda sul fatto che si debba dar risposta al cliente per ogni esigenza."

"In un momento come questo - dalla pandemia, agli imprenditori che devono affrontare il problema dell’inflazione alta e duratura nel tempo, fino alla difficoltà di reperimento delle materie prime - riuscire ad essere vicini ai clienti è molto più importate rispetto a gestire solo la loro liquidità, che resta sempre però il nostro core business. Abbiamo una percentuale di assets private ben superiore rispetto alla media dei nostri competitor e siamo all’avanguardia nel gestire il risparmio con soluzioni ad alto valore aggiunto nei confronti di clientela che necessita di soluzioni evolute. Ma la differenza la facciamo su tutti i bisogni patrimoniali e questo in situazioni geo-politiche come quelle attuali fa la differenza. L’anno scorso abbiamo realizzato il nostro miglior risultato e quest’anno stiamo perseguendo i nostri obiettivi, pur se definiti in un momento in cui non si poteva immaginare la situazione geo-politica attuale.”

 Ritorna all'articolo

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti