Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Myntelligence, Andrea Pezzi: "La trasformazione digitale deve arrivare a tutti, essere democratica"

L'Executive Chairman di Myntelligence a Il Giornale d'Italia: "Dobbiamo entrare nell'evoluzione digitale con la sensibilità e la cultura necessarie per non esserne soggiogati"

16 Settembre 2021

"Non esiste la possibilità di parlare di digitale se non attraverso una logica di capillarità e democratizzazione. Il digitale è per sua natura democratico, aperto a tutti. La prova del nove per un'azienda che si dichiara capace di rinnovare sulla frontiera del digitale è quella di saper creare un modello che arriva a tutti", così Andrea Pezzi, Executive Chairman di Myntelligence, a Il Giornale d'Italia.

"È la cultura che deve crescere. Dobbiamo entrare nell'evoluzione digitale con la sensibilità e la cultura necessarie per non esserne soggiogati. Se si sa metabolizzare un nuovo problema, come la pandemia, allora il problema foraggia la tua intelligenza. Se invece il problema lo subisci, perdi l'umanità. Gli individui sono obbligati a farsi grandi domande per poter affrontare questa ondata di innovazione digitale, che è stata, tra le altre cose, agevolata dal Covid.

La pubblica amministrazione dovrà cambiare. Non solo cambierà perché si digitalizzeranno i processi che legano il cittadino all'apparato statale, ma anche perché sempre di più i giovani si inseriranno nella pubblica amministrazione. Essendo loro, per motivi anagrafici, conoscitori naturali della digitalizzazione, apporteranno grandissimi miglioramenti".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti