Venerdì, 03 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Eni-Plenitude, l'AD Stefano Goberti: "Previsioni 2030: 15 milioni di clienti e 15 Gigawatt di capacità installata"

Stefano Goberti, AD di Eni-Plenitude, a Il Giornale d'Italia: "Per quanto riguarda la mobilità elettrica, puntiamo a 27mila punti di ricarica già al 2025, per poi raggiungere le 31mila unità al 2030"

22 Novembre 2021

Stefano Goberti, Amministratore Delegato di Eni-Plenitude, a Il Giornale d'Italia, in occasione del lancio in borsa di Plenitude, società che integra rinnovabili, retail e mobilità elettrica:

"Plenitude ha un profilo di crescita al 2030 importante, sostanziato con la crescita delle energie rinnovabile. Abbiamo target molto sfidanti: arriveremo a più di 15 Gigawatt di capacità installata. Abbiamo profili di crescita sulla parte retail. I nostri clienti diventerrano 15 milioni al 2030. Inoltre, contiamo di arrivare prima a 27mila punti di ricarica già al 2025, per poi raggiungere le 31mila unità al 2030, quando poi l'utilizzo di queste infrastrutture dovrebbe aumentare con la penetrazione nel mercato dei veicoli elettrici.

Plenitude ha una presenza globale. Per quanto riguarda le rinnovabili siamo in Europa, Italia, Francia, Spagna, Mare del Nord, Spagna. Ma siamo anche negli Stati Uniti e in Asia, per esempio in Kazakistan, e in Australia. Il nostro modello di business si svilupperà in maniera integrata in Europa, dove abbiamo anche un'importante base di clientela retail, quindi in Italia, Francia e Spagna. Questa parte potrà integrarsi con la nostra base di energie da fonti rinnovabili.

Negli altri Paesi del mondo invece sfrutteremo un vantaggio competitivo, che sarà quello della capacità tecnologica, di project management e finanziaria. Quando parliamo dei progetti off-shore ed eolici nel Mare del Nord, per esempio. Oppure della presenza già consolidata in Kazakistan. Oppure delle alleanze strategiche che abbiamo con partner internazionali importanti come gli Stati Uniti.

Oggi 2000 persone lavorano per Plenitude. Di questi 2700 sono retail, 200 sono per la parte delle rinnovabili e quindi anche sviluppatori, mentre altri 100 sono sulla parte della mobilità elettrica.

La mobilità elettrica è sicuramente una parte fondamentale del nostro mercato. Abbiamo registrato i punti di ricarica delle nostre colonnine a gennaio e quello che è stato fatto in quel mese è stato ripetuto a novembre in un giorno. È quindi un mercato in grandissima evoluzione. Dal 2025 in poi ci aspettiamo una grande penetrazione nel mercato dei veicoli elettrici. Chiaramente l'integrazione della fornitura di energia elettrica pulita anche nelle colonnine è già un vantaggio competitivo.

Ma soprattutto la sinergia più importante si vedrà con la nostra clientela retail. Abbiamo già un portafoglio di clienti da dieci milioni a cui potremmo offrire l'opportunità di usare le nostre centraline di ricarica. Dall'altro lato, le centraline di ricarica sono un'occasione di visibilità molto importante per il marchio Plenitude.

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti