Mercoledì, 26 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Confindustria Giovani Imprenditori Napoli, Di Stefano: “La politica deve mettere al centro i giovani, l’economia, il lavoro nelle dinamiche pubbliche”

Il Presidente Giovani Imprenditori Confindustria racconta a Il Giornale d'Italia le priorità per il lavoro giovanile in un paese in ripresa

22 Ottobre 2021

“Noi abbiamo dato questo titolo intendendo gli spazi sotto due profili – afferma a Il Giornale d’Italia Riccardo Di Stefano, Presidente Giovani Imprenditori di Confindustria -  da un lato i divari che esistono tra territori, generazioni, tra generi e volendoli ovviamente colmare, dall’altro in senso positivo creare degli spazi che oggi non ci sono da costruire, da conquistare per le nuove generazioni ma direi per il sistema Paese.”

“Per trovare uno sbocco lavorativo dobbiamo formare i giovani seguendo le richieste del mercato, poi dobbiamo creare dei percorsi più automatici perché possano accedere alle decontribuzioni, agli sgravi che esistono e poi accelerare la staffetta generazionale non investendo su pensioni, quota 100, quota 102, ma su un sistema di prepensionamento condizionato all’ingresso di un nuovo giovane in azienda.”

“Le statistiche dicono che l’Italia è un paese canuto, fortunatamente abbiamo un’età media alta e questo è un bene ma abbiamo una curva demografica drammatica, i risultati sono evidenti ed è un circolo vizioso perchè meno nascite vuol dire meno elettori, quindi vuol dire contare sempre meno per la politica. A quest’ultima chiediamo di mettere al centro i giovani, l’economia, il lavoro nelle dinamiche pubbliche e purtroppo questo si può fare se ciascuno abbandona le posizioni precostituite, le posizioni elettorali che tendenzialmente o naturalmente si difendono, bisogna in questo momento annullare le distanze e in un momento come questo per l’Italia portare a casa questi risultati.”

ritorna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti