Lunedì, 27 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Salone del Risparmio, Fontana Rava (Banca Mediolanum): "PIR, strumento naturale per cogliere l'opportunità della ripresa economica"

"PIR, sono nati nel 2017 ma mantengono tutta la forza e la validità che avevano allora: puntare sull'economia, poter investire in maniera trasversale e rendere accessibile questa opportunità a tutti gli investitori". L'intervista con Il Giornale d'Italia

15 Settembre 2021

Edoardo Fontana Rava, direttore sviluppo prodotti e modello di business di Banca Mediolanum, ha spiegato a Il Giornale d'Italia: "Parlare di PIR vuol dire parlare di economia. Basta sottolineare i risultati economici che stiamo vedendo in questo momento: recentemente il Ministro dell'Economia Franco ha parlato di un attesa relativamente al PIL per la fine dell'anno tra il 5.8% e il 6%, un dato assolutamente inimmaginabile all'inizio dell'anno. Il secondo trimestre del 2021 ha fatto registrare un valore di crescita nettamente superiore alla media europea. Siamo al Salone del Risparmio, è appena terminato il Salone del Mobile, forse il primo grande evento di caratura nazionale in Italia, che ha fatto registrare un numero alto di partecipanti.

"Un'economia che cresce quindi, che ha ancora un potenziale di crescita importantissima. I PIR sono lo strumento più naturale per cogliere questa opportunità. Sono nati nel 2017 ma mantengono tutta la forza e la validità che avevano allora: puntare sull'economia, poter investire in maniera trasversale e rendere accessibile questa opportunità a tutti gli investitori con il duplice obiettivo di fornire fonti di finanziamento e di accesso di capitale alle aziende, e di far beneficiare i clienti di quello che è l'apprezzamento del capitale"

"Sono nati nel 2021 anche i PIR alternativi, uno strumento complementare che permette di investire in maniera mirata nelle PMI non quotate. In secondo luogo consentono di far accedere un numero maggiore di investitori ai private market. Due strumenti complementari che è opportuno siano presenti in tutti i portafogli come elemento di diversificazione e come quota naturale del mercato domestico di un investitore".

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti