Giovedì, 23 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Salone del Risparmio, Corcos (Assogestioni): “L’industria del risparmio c’è ed è pronta ad accompagnare questo cambiamento del Paese”

Il presidente dell'associazione italiana delle società di gestione del risparmio racconta al Giornale d’Italia le aspettative per l'undicesima edizione della manifestazione

15 Settembre 2021

“Contentissimi di essere ripartiti visto che comunque l’anno scorso per ovvi motivi non siamo riusciti a farlo, - afferma a Il Giornale d’Italia Tommaso Corcos, presidente di Assogestioni- quindi il fatto che ci fossero così tante persone è un risultato di grande vitalità della nostra industria. I numeri del risparmio gestito sono bellissimi, 57 miliardi nei primi sette mesi dell’anno da un punto di vista della raccolta e soprattutto una grande industria a sostegno di un grande sforzo che il Paese sta facendo di ri-trasformazione del sistema industriale e l’industria del risparmio c’è ed è pronta ad accompagnare questo cambiamento con tutti i protagonisti che abbiamo visto oggi, in questa giornata iniziale dell’undicesimo Salone”.

“Facciamo parte della ripartenza del Paese e non siamo i soli ovviamente, tante industrie che costituiscono la struttura sana del nostro sistema articolato economico. Siamo l’industria che ha fatto molto bene e continua a fare bene, un gruppo di imprese che vuole essere un ponte tra risparmio privato ed economia reale, questo è un altro ruolo che in un contesto economico così complesso è fondamentale che venga svolto e svolto bene.

“L’innovazione è fondamentale per la nostra industria perché comunque ci sono qui delle sfide da diverso tempo e che sono ancora più urgente. Poi c’è anche il tema della sostenibilità su cui puntiamo da tantissimi anni, si tratta di accompagnare gli investimenti pubblici e quelli privati e qui l’Industria del risparmio gestito può fare il suo. I numeri sull’industria sono particolarmente positivi, i risultati venuti, anche da un punto di vista dei ritorni, sono consegnati agli investitori e per cui è un quadro oggettivamente positivo, è chiaro che la nostra industria è molto legata al ciclo economico – conclude Corcos - e questo ci attendiamo che possa continuare così e per cui siamo ragionevolmente ottimisti.”

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti