Martedì, 21 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Atm, Arrigo Giana: "Si riparte ripensando il modello di business, ci rimbocchiamo le maniche"

Il Presidente di Agens e Direttore Generale di Atm a Il Giornale d'Italia: "Noi abbiamo scelto di rimboccarci le maniche, di ricominciare, di diversificare il business e trovare nuove fonti di ricavo"

13 Settembre 2021

Le parola di Arrigo Giana, Presidente di Agens e Direttore Generale di Atm, Il Giornale d'Italia, in occasione de I discorsi del coraggio: "Quando parliamo di coraggio in questi giorni, vengono sicuramente in mente i mesi scorsi, quando le donne e gli uomini di Atm hanno continuato ad erogare il servizio del trasporto in un momento di grande incertezza e anche di grande paura personale. Il coraggio di aver sempre mantenuto vivo un servizio essenziale come il trasporto pubblico e di continuare a farlo e di farlo anche in un futuro che in questo momento non si presenta particolarmente vivo, perché la pandemia ha colpito in maniera dura le aziende del trasporto come la nostra.

Si riparte ripensando sé stessi, ripensando il modello di business e ripensando a ciò che si deve fare perché le scelte sono piangersi addosso, ma non è milanese come attitudine, oppure rimboccarsi le maniche e ricominciare. Noi abbiamo scelto di rimboccarci le maniche, di ricominciare, di diversificare il business e trovare nuove fonti di ricavo. Questo per poter continuare a garantire questo livello di servizio di trasporto pubblico a Milano.

Per quanto riguarda il ritorno a scuola afferma il Direttore Generale di Atm: "Non abbiamo riscontrato particolari problemi, non sono stati registrati a Milano e per quanto ci risulta neanche nelle principali città italiane. Siamo in una situazione di allerta e controllo massimo ma i potenziamenti messi in campo questa mattina hanno consentito un rientro a scuola in piena sicurezza", conclude.

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti