Domenica, 01 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Tamburi: “L’energia deve essere prodotta da fonti sostenibili, serve cambio di passo nei tempi e nelle scelte”

Il Direttore Italia Enel, durante la presentazione della guida "Italia all'aria aperta", spiega a Il Giornale d'Italia delle misure più urgenti per la transizione energetica

21 Luglio 2021

“Questa guida è una guida sui parchi e quindi sulla natura, sul territorio, sulle bellezze dell’Italia nel classico stile Gambero Rosso. Noi abbiamo voluto inserirci con Enel Green Power – afferma a Il Giornale d’Italia Carlo Tamburi, Direttore Italia Enel- quindi l’illustrazione, la presentazione di alcune delle nostre principali centrali che operano nei territori dei parchi nazionali per dimostrare come anche l’industria, sostenibile e rinnovabile, può essere simbiotica e in equilibrio con i territori circostanti. Quindi abbiamo ritenuto che la guida del Gambero Rosso potrebbe essere un buon vettore e uno strumento per illustrare ai cittadini e sono sempre più cospicui quelli che scelgono mete di sviluppo sostenibile, che si può convivere anche con la parte di elettrificazione, di industria e con la parte più sana dell’energia italiana”. E sulle misure più urgenti sulla transizione energetica Tamburi risponde: “La penetrazione delle rinnovabili deve crescere, l’energia deve essere sempre di più prodotta da fonti sostenibili e per fare questo serve un cambio di passo sia dal punto di vista dei tempi autorizzativi, sia dal punto di vista della coesione tra scelte di politica industriale che si devono prendere a livello Paese, sia con le decisioni di attuazione di queste stesse scelte a   livello territoriale con regioni, province, enti locali, associazioni e territorio. Se non c’è questa visione di lungo periodo e la capacità di scaricare a terra con sinergia e coesione è rischioso riuscire a raggiungere gli obiettivi al 2030. Il Governo è molto impegnato, ha istituito il Ministero della Transizione ecologica che mi sembra già un passo fondamentale, poi ha portato il Parlamento per l’approvazione di due decreti semplificazione che vanno esattamente nella direzione che sto auspicando e secondo me il Governo sta facendo molto bene. Gli obiettivi sono ambiziosi e si possono assolutamente raggiungere, noi come grande azienda, ma non solo per noi ma per far crescere dal punto di vista della produttività il sistema Paese, siamo tutti orientati ad aiutare il Governo a raggiungere questi obiettivi”.

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti