Sabato, 17 Aprile 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Generali, Ceccon: "Con Attiva commercio aiutiamo la micro impresa nella gestione dei rischi"

04 Marzo 2021

“Proprio oggi in questo momento così difficile per la micro impresa italiana lanciamo un messaggio molto forte, significativo, di sostegno e supporto verso questo target di clientela, proprio per aiutarla a guardare con fiducia al futuro e alla ripresa e per dare loro sostegno nella ripartenza” presenta così Attiva commercio il Responsabile Danni Imprese Generali Italia Tommaso Ceccon ai microfoni de Il Giornale D’Italia. “Sappiamo quanto la piccola o piccolissima impresa rappresenti la spina dorsale del tessuto economico italiano. Pensate che in Italia ci sono più di 4 milioni e mezzo di imprese che hanno un numero di addetti fino a 10. Questo è un punto di forza e di debolezza del sistema economico italiano, perchè questi sono soggetti patrimonialmente vulnerabili, esposti a crisi sostenibilità legati ad eventi particolarmente gravosi, come sta dimostrando un evento del tutto imprevedibile come è stata la pandemia. Il nostro obiettivo attraverso questo lancio, oggi dedicato al mondo del commercio, è quello di trasferire verso queste realtà economiche tutto quel patrimonio di competenze di know-how ed expertise, attraverso servizi e garanzie che tendenzialmente destiniamo alle grandi o alle grandissime aziende. Abbiamo questo obiettivo di aiutare la micro impresa ad accrescere la propria consapevolezza nella gestione dei rischi, a proteggersi adeguatamente e ad essere supportata in quella che sarà la prospettiva di ripartenza, che son sicuro è alle porte”.

“L’offerta del commercio è peculiare perché proprio costruita attorno a quelle che sono le priorità dell’azienda, abbiamo parlato di continuità operativa e quindi la necessità di garantire la continuità d’impresa, abbiamo parlato del patrimonio delle persone che fanno impresa e quindi la loro protezione. Abbiamo parlato di digitale, siamo nel piano di una trasformazione digitale che evolve il modo di fare impresa ed espone anche a rischi maggiori di altra natura, rispetto a quelli a cui siamo abituati. Abbiamo parlato di export, è fondamentale che l’impresa italiana torni ad essere protagonista e a portare il Made in Italy con successo all’estero. Attorno a queste priorità abbiamo costruito delle soluzioni che non parlano più solo di protezione, ma anche di prevenzione ed assistenza. Questo è l’obiettivo che abbiamo con il lancio di attiva commercio.”

Ceccon sottolinea anche come si inserisce questa nuova iniziativa nella strategia per le imprese di Generali: “Si inserisce nell’obiettivo che ci siamo dati di diventare il punto di riferimento della piccola impresa, così come oggi siamo il punto di riferimento del mercato italiano, nell’ambito della media e grande impresa. Questo importante sforzo con soluzioni nuove, moderne, digitali e con servizi che abbiamo portato dall’expertise che abbiamo sulle grandi aziende, è l’obiettivo che ci siamo dati e la mission che vogliamo cogliere”.

Ritorna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti