Sabato, 22 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Marco Melandri rivela: "Ho preso apposta il Covid per avere il Green Pass"

Marco Melandri ha rivelato di aver preso volontariamente il Covid per ottenere il Green Pass: per l'ex pilota il vaccino "non è un'alternativa valida"

15 Gennaio 2022

Marco Melandri rivela: "Ho preso il Covid per avere il Green Pass"

Fonte: lapresse.it

È polemica per le recenti dichiarazioni di Marco Melandri, che ha rivelato di aver preso volontariamente il Covid per poter ottenere il Green Pass. In un'intervista rilasciata a Mowmag.com l'ex pilota motociclistico ha spiegato di aver contratto il virus apposta, con il solo intento di essere in regola con la certificazione verde almeno per qualche mese e non considerando il vaccino "un'alternativa valida". Parole che hanno subito spaccato in due l'opinione pubblica, tra chi attacca Melandri difendendo le restrizioni governative e chi invece apprezza il gesto dello sportivo dal punto di vista della libertà di scelta.

Melandri rivela: "Ho preso apposta il Covid"

"Ho preso il virus, perché ho cercato di prenderlo e, al contrario di molti vaccinati, per contagiarmi ho fatto una fatica tremenda", così il pilota ravennate ha annunciato la sua positività al Covid. Un contagio cercato appositamente " per poter essere in regola almeno per qualche mese. Mi sono dovuto contagiare per necessità". È a questo punto che Melandri rivela la sua opinione sulla vaccinazione anti Covid: "Non considero il vaccino un'alternativa valida". Per "Macio" infatti, "fino a prova contraria questo resta un vaccino sperimentale e con un meccanismo diverso rispetto a tutti i vaccini del passato, legato all'mRna".

Parere contrario anche sul meccanismo del Green Pass, che lo sportivo definisce senza mezzi termini "un ricatto: lo userò solo per lavoro e se devo accompagnare mia figlia. Sono disposto a utilizzarlo solo per lo stretto necessario". Opinioni che aveva già esternato in un post Instagram pubblicato lo scorso 6 gennaio: "Se fate i bravi vi lasciano una carta verde dove avete il “beneficio” di poter lavorare e poter studiare…Stiamo scherzando?".

Melandri ha tuttavia dichiarato di stare bene e di essere per il momento asintomatico: "Chi prende la malattia è molto più protetto dopo. Io sono risultato positivo senza nemmeno accorgermi di avere qualcosa. Mia figlia non è risultata neanche positiva. Io non ho niente contro i vaccinati, come chiaramente non ho nulla contro i non vaccinati. Io sono contro le violazioni della libertà". Soltanto qualche mese fa era divenuto virale sui social lo scambio di battute tra Melandri e Selvaggia Lucarelli, con la giornalista che accusava l'ex pilota di diffondere disinformazione proprio sul tema vaccini.

Il parere del pilota sul caso Djokovic

Nell'intervista Melandri è stato poi interrogato sul caso Novak Djokovic, tornato in stato di fermo dopo che il governo australiano ha deciso di revocare il visto d'ingresso del tennista. "Uno dei più importanti tornei del mondo non poteva non avere il numero uno - afferma il pilota - e quindi sono stati loro a fare di tutto per farlo entrare. Poi è subentrata la politica, perché la questione non ha nulla a che fare con la salute. Conseguenze per la carriera? Credo se ne freghi altamente e lo stimo tanto perché ha dei valori ed è giusto così, perché questa non è più un'emergenza sanitaria, è solo una faccenda politica".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x