Mercoledì, 22 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi è Luigi Busà: l'atleta che ci ha portato la 37esima medaglia, quella del record

Luigi Busà ha vinto l'oro nel karate 75 kg alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e si è assicurato la medaglia del record

06 Agosto 2021

Chi è Luigi Busà: l'atleta che ci ha portato la 37esima medaglia, quella del record

Fonte: Facebook

Luigi Busà ha vinto l'oro in finale nel karate 75 kg alle Olimpiadi di Tokyo 2020, assicurandosi così una medaglia storica, quella del nuovo record per l'Italia: ecco chi è il campione olimpico. Nato ad Avola il 9 ottobre 1987, Luigi è un karateka italiano, specializzato nel kumite, esponente di una famiglia che ha dato la vita per le arti marziali. Infatti anche le sorelle Lorena Busà e Cristina Busà sono karateka di caratura internazionale.

Luigi Busà, chi è l'atleta che ci ha portato la 37esima medaglia

Luigi Busà, a 33 anni, è già una leggenda del karate nella specialità kumite -75 kg. Questo grazie ai suoi due titoli iridati e cinque europei. Ma quella Olimpiadi di Tokyo 2020 era la sua prima Olimpiade, onorata dall'inizio alla fine, ottenendo quella che passerà alla storia come la medaglia dei record, la 37esima di questa olimpiade. Ma l'Italia, aveva superato il record di 36, ottenute dalle spedizioni azzurre di Los Angeles 1932 e Roma 1960. Si trattava comunque di una delle carte migliori per l'Italia. E non ci ha deluso, salendo sil tatami del Nippon Budokan di Tokyo alle 10 (ora italiana). Non ha sentito la pressione è si è aggiudicato il passaggio in finale. 

Il Gorilla d’Avola - così lo hanno simpaticamente soprannominato gli amici - prima della gara, aveva dichiarato di essere più deciso che mai e di voler puntare all'oro. "Se riuscirò a esprimere il mio karate, divertendomi, non ce ne sarà per nessuno", aveva detto Luigi appena prima della vigilia.

Olimpiadi Tokyo 2020, nuove record per l'Italia: 37 medaglie

Il 33enne siciliano Busà è arrivato all’ultimo incontro con il rivale di sempre, l'azero Rafael Aghayev, già qualificato. Busà si è imposto per 3-1 dopo un incontro combattuto. Ora se la vedrà con l'ucraino Stanislav Horuna. Aghayev affronterà invece l'ungherese Gabor Harspataki. Ma, senza nulla togliere a Busà, che da campione quale è ora proverà a strappare un altro oro, la notizia principale di oggi è che il record di medaglie che resisteva da 90 anni, e solo una volta eguagliato, è stato superato. Un risultato straordinario, che certifica un'estate straordinaria, dal punto divista sportivo ma non solo, (si guardi, per esempio, alla vittoria degli Europei della Nazionale, come ai grandi successi internazionali dei Maneskin), che stiamo vivendo. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x