Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi è Pierdante Piccioni, moglie, figli, incidente del medico che ispirato Doc-Nelle tue mani

Pierdante Piccioni è il vero dottore interpretato da Luca Argentero in Doc-Nelle tue mani: tutto su di lui

13 Gennaio 2022

Pierdante Piccioni

Pierdante Piccioni (foto instagram)

Pierdante Piccioni è un medico e professore italiano noto come il "Dottor Amnesia" per aver perso la memoria a causa di un incidente. La sua storia ha ispirato la trama di Doc-Nelle tue mani, la fiction con Luca Argentero in onda su Rai 1. Scopriamo tutto sulla sua vita privata, dalla moglie ai figli all'incidente.

Chi è Pierdante Piccioni: biografia 

Il medico è nato il 30 agosto 1959 a Levata di Grontardo in provincia di Cremona. Si è laureato in Medicina ed è diventato primario del pronto soccorso dell'Ospedale Maggiore di Lodi e di quello di Codogno. È anche professore universitario presso l'Università degli Studi di Pavia e consulente del Ministero della salute.

La sua storia ha ispirato la fiction Doc-Nelle tue mani ed è raccontata nella biografia Meno dodici, scritta a quattro mani insieme a Pierangelo Sapegno.

Nel 2013 il medico è finito in coma a causa di un incidente stradale. Quando si è svegliato non ricordava più moltissimi anni della sua vita.

Incidente: 12 anni con vuoto di memoria 

Il 31 maggio 2013 Pierdante Piccioni ha avuto un grave incidente sulla tangenziale di Pavia. Al momento del risveglio dopo il coma, non ricordava più nulla a partire dall'ottavo compleanno del figlio. La data dell'ultimo ricordo era il 25 ottobre 2001.

"Da medico svegliarmi su una barella e vedere dal basso verso l’alto la vita del pronto soccorso era una novità", ha raccontato durante le riprese di Doc-Nelle tue mani.

A far perdere al medico la memoria dei suoi ultimi 12 anni di vita è stata una lesione alla corteccia cerebrale. L'ultima immagine impressa nella sua mente era quella del figlio Tommaso che usciva da scuola. Il medico ha cercato di ricostruire la sua storia grazie alle foto e ai racconti della moglie e degli amici. Lo stesso sforzo è stato fatto sul lavoro. Piccioni ha ripreso in mano gli studi e nel corso del tempo ha cominciato a ricostruisce i rapporti con i colleghi.

Moglie e figli

Pierdante Piccioni è sposato e ha due figli. Dopo essersi svegliato dal coma sua moglie era più vecchia di 12 anni e i due bambini erano due adulti. "Mi aspettavo soprattutto di vedere le persone con i visi del 2001. E invece mi portano mia moglie invecchiata - ha raccontato il medico - con le rughe e i capelli tagliati che nella mia testa avevo lasciato al mattino dodici anni più giovane. Quando ho rivisto per la prima volta quelli che mi dicevano essere i miei due figli sono rimasto molto perplesso. Mi aspettavo due bambini di 8 e 11 anni e mi son trovato avanti due adulti di 20 e 23 anni. E li ho identificati con due animali: il "serpente" e il "gorilla"".

Libri

Pierdante Piccioni è autore di alcuni libri scritti insieme a Pierangelo Sapegno. In uno ha raccontato tutto quello che gli è successo e gli sforzi fatti per riconquistare i suoi ricordi. "Meno dodici. Perdere la memoria e riconquistarla: la mia lotta per ricostruire gli anni e la vita che ho dimenticato", del 2016.

Le altre sue opere sono "Pronto soccorso" del 2017 e "Colpevole di amnesia" del 2020, scritti sempre con Pierangelo Sapegno.

Pierdante Piccioni ha recuperato la memoria?

Il medico non ha più riacquistato la memoria. Ha dovuto ricostruire la sua vita giorno per giorno, ricominciando "tutto da capo". Ha anche deciso di frequentare un master in Pazientologia "per capire com’è stare dall’altra parte. Non sapevo chi ero e ho deciso di aiutare i malati usciti dalla fase acuta, per non farli sentire abbandonati come me".

Che cosa fa oggi

Il dottor Piccioni è tornato a lavorare in ospedale. "Solo la mia tenacia e passione - ha rivelato - mi hanno permesso di ricominciare anche se nessuno ci credeva".

Attualmente Pierdante è il direttore dell’Unità operativa del Pronto Soccorso dell’ospedale di Lodi. "Il mio lavoro adesso consiste nel liberare i reparti pieni di pazienti risultati positivi al Covid-19 - ha raccontato in un'intervista al Fatto Quotidiano -- ma che stanno un po' meglio". "Perché si guarisce dal Coronavirus - ha sottolineato - caspita se si guarisce. Li trasferiamo in altre strutture per fare posto a chi sta peggio e deve venire in Pronto Soccorso".

Comparsa in Doc-Nelle tue mani

La storia di Pierdante Piccioni ha ispirato la fiction di Rai 1 Doc-Nelle tue mani. Il suo personaggio è interpretato da Luca Argentero e nella serie si chiama Andrea Fanti. Il medico ha partecipato come comparsa nella seconda puntata della prima stagione. Ha vestito i panni di un paziente.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x