Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Scioglimento Forza Nuova, il Centrodestra vota no

"Vogliamo fare una cosa seria? Tutto il Parlamento si unisca per approvare un documento contro ogni genere di violenza e per sciogliere tutte le realtà che portano avanti la violenza, non è che la violenza dei centri sociali lo è meno", ha detto Salvini

11 Ottobre 2021

Scioglimento Forza Nuova, il Centrodestra vota no. Mattarella: "Non siamo preoccupati, solo turbati"

Fonte: lapresse.it

Il Pd vuole sciogliere Forza Nuova, ma il centrodestra unito non ci sta. "Vogliamo fare una cosa seria? Tutto il Parlamento si unisca per approvare un documento contro ogni genere di violenza e per sciogliere tutte le realtà che portano avanti la violenza, non è che la violenza dei centri sociali lo è meno", ha replicata Matteo Salvini al segretario del Pd, Enrico Letta, il quale ha proposto lo scioglimento di Forza Nuova dopo gli scontri andati in scena a Roma sabato 9 settembre. Sulla questione poi, dalla Germania, si è fatto sentire anche il Capo dello Stato Sergio Mattarella. "Il turbamento è stato forte", ha dichiarato, "la preoccupazione no. Si è trattato infatti di fenomeni limitati che hanno suscitato una fortissima reazione dell'opinione pubblica".

Scioglimento Forza Nuova, il Centrodestra vota no

Il leader della Lega non è stato l'unico a non appoggiare la mozione del Pd. Dopo il prevedibile no Fratelli d'Italia, è arrivato oggi, lunedì 11 ottobre, anche il no Forza Italia. Fonti della Lega hanno inoltre sapere che il centrodestra "condanna le violenze senza se e senza ma ed è pronto a votare una mozione per chiedere interventi contro tutte le realtà eversive, non solo quelle evidenziate dalla sinistra". Questo, riferiscono dal Carroccio, è quanto emerso "da alcuni colloqui telefonici tra Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni".

"I fatti di sabato scorso, le aggressioni alle forze dell'ordine, l'assalto alla Cgil, sono stati condannati da tutte le forze politiche. Non ci possono essere ambiguità contro la violenza e contro chi usa una manifestazione di piazza per secondi fini", hanno chiarito in una nota i capigruppo di Forza Italia alla Camera e al Senato, Roberto Occhiuto e Anna Maria Bernini. "Ma non esistono totalitarismi buoni e totalitarismi cattivi - proseguono - e per questo motivo non è possibile per i nostri gruppi firmare o sostenere la mozione presentata dal Pd". Dunque, "proprio per superare le divisioni - prosegue la nota degli azzurri - proponiamo di lavorare a una mozione unitaria contro tutti i totalitarismi, nessuno escluso".

Forza Nuova, Conte e M5s per lo scioglimento

Il Movimento 5 Stelle, per parola del leader Giuseppe Conte, aderisce e rilancia le iniziative volte a sciogliere di Forza Nuova e delle altre sigle definite "fasciste" o neofasciste". "Saremo in prima fila per tutte le iniziative parlamentari che muoveranno in tal senso", dice Giuseppe Conte su Facebook.

"Ai delinquenti che hanno ferito Roma, assaltato la sede del sindacato e aggredito il personale sanitario non interessano le istanze di cittadini sfiancati dalla pandemia e dalle restrizioni imposte dall'emergenza. Li conosciamo bene, la storia ci ha già insegnato a diffidare di loro: soffiano sul fuoco del malcontento sociale solo per tornaconto personale, non sono la soluzione ma il problema che la allontana", ha continuato il leader del Movimento 5 stelle. 

Giuseppe Conte si schiera a favore dello scioglimento di Forza Nuova ma, scrive su Facebook, "siamo però consapevoli che non basterà questo, così come sappiamo che ignorare le proteste di piazza – quelle legittime e pacifiche - non aiuta a lavorare al bene del Paese. Nelle manifestazioni di queste settimane, infatti, oltre a posizioni antiscientifiche e pericolosamente ambigue, si è raccolto anche un malessere generalizzato, quello economico e sociale di tante persone colpite duramente dalla crisi pandemica, di chi sente la necessità di esprimere la propria sofferenza, il proprio disagio".

Infine Conte chiude con un Auspicio: "Dobbiamo ascoltare la rabbia di chi guarda al futuro con angoscia e preoccupazione. Dobbiamo fare tutti di più per dare risposte concrete: serve uno scatto di credibilità per mettere fuorigioco chi spaccia illusioni a basso costo e fomenta l'odio sociale. Rimbocchiamoci le maniche".

Letta: "Sabato tutti i partiti in piazzo contro fascismo"

Dopo il caso Forza Nuova e l'assalto alla Cgil di Roma, alla manifestazione indetta dai sindacati per sabato "dovrebbero esserci tutti, sarebbe un errore se non ci fossero", aveva detto Enrico Letta. "Da parte nostra nessuno interpreta questa manifestazione in chiave di parte o elettorale". "L'antifascismo è il collante di tutto il Paese, sta nella nostra Costituzione", ha continuato Letta il dem. "Dobbiamo fare di tutto per evitare di dividerci e dobbiamo essere noi i più inclusivi, saranno gli altri che decideranno di scartare. Mi sento di dire a Meloni, Salvini e Tajani, è un errore se trasformiamo questa vicenda in una vicenda destra-sinistra. Vuol dire che il legame ambiguo con il fascismo è un problema per il centrodestra e sarebbe un problema per tutto il Paese".

"Io potrei essere tentato di avere come contendente una destra ancorata al fascismo ma sarebbe un errore per l'Italia. Sogno un confronto con due parti politiche che possono governare entrambe", ha spiegato ancora il segretario del Pd, aggiungendo come per la mozione parlamentare su Forza Nuova presentata dai dem" è importante che ci sia un sostegno parlamentare ampio, ed è incomprensibile se non arrivasse. Noi non escludiamo, siamo perché ci siano tutti a bordo".

"Mi ha colpito moltissimo - ha continuato il segretario Pd - il ritorno a un dibattito venuto fuori come pieno di nodi non sciolti su fascismo e anti fascismo. Il fatto che ancora ci sia chi dice no alla violenza, allo squadrismo, al fascismo ma anche no, che si debba aggiungere altro. Siamo ancora in uno schema che avremmo dovuto superare e che ancora non è superato. Provo angoscia e tristezza". Da Mario Draghi, "è arrivata una risposta molto importante a chi lo accusa di scarsa empatia. E' una scelta importante e sono molto contento abbia fatto questa scelta. Draghi ha fatto quello che dovrebbero fare tutti coloro che interpretano con responsabilità il ruolo delle istituzioni".

Forza Nuova, Liberi e Uguali segue il Pd

Liberi e Uguali dà ragione al Pd e sceglie di presentare, questa volta al Senato, un analoga mozione per chiedere lo scioglimento di Forza Nuova. "Dopo gli assalti squadristi di sabato e la delirante rivendicazione di FN che promette di proseguire su quella strada non si può più essere tolleranti. Bisogna agire, far rispettare la Costituzione e le leggi, sciogliere i gruppi fascisti", ha fatto sapere la capogruppo di LeU al Senato, Loredana De Petris. Che poi dice: "Anche FdI, se fosse onesta e coerente, dovrebbe votare a favore della mozione. Invece Giorgia Meloni prosegue con la tattica dell'ambiguità, senza mai nominare i fascisti perché sa che da quelle aree le arrivano voti, ma fingendo di voler invece combattere la violenza per non inimicarsi altre fasce del suo elettorato".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x