Venerdì, 03 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Roma, scontri al corteo No Pass. Assaltata sede Cgil, Landini: "Offesa la Costituzione"

Roma, scontri al corteo No Pass: 12 arresti. Draghi condanna le violenze

10 Ottobre 2021

sede cgil roma

Fonte: twitter

A Roma sono state ore di caos e scontri tra la polizia e i manifestanti No Green Pass in piazza del Popolo. I partecipanti al corteo si sono riversati nelle vie del centro, le forze dell'ordine hanno effettuato delle cariche per disperderli, usando idranti e lacrimogeni. Dodici al momento le persone arrestate. Il leader di Forza nuova Giuliano Castellino, che era sotto regime di sorveglianza speciale e che ha violato numerose prescrizioni, è stato fermato. Castellino è stato portato in questura dove gli investigatori stanno accertando le sue responsabilità. Al vaglio degli investigatori della Digos ci sono però anche le posizioni di altre persone.

Roma, scontri al corteo No Pass: Draghi condanna le violenze

Lungo via del Corso rimangono parti di impalcature, monopattini, sanpietrini e cocci di bottiglia. Tutta l'area del centro storico è ancora presidiata dalle forze dell'ordine, con diversi blindati. Preoccupazione soprattutto per i palazzi istituzionali. Alcuni appartenenti alle forze di polizia sono rimasti feriti ma hanno comunque continuato il servizio.

È stata assaltata inoltre la sede della Cgil. Su twitter il sindacato scrive: "La nostra sede nazionale, la sede delle lavoratrici e dei lavoratori, è stata attaccata da Forza Nuova e dal movimento no vax, resisteremo". Tutte le sedi saranno aperte oggi, e un'assemblea è prevista stamane davanti a quella nazionale. "Cgil, Cisl e Uil organizzeranno sabato 16 ottobre a Roma una grande manifestazione nazionale e antifascista per il lavoro e la democrazia", annunciano i segretari generali delle tre Confederazioni, Landini, Sbarra e Bombardieri. 

"L'assalto alla sede della Cgil nazionale è un atto di squadrismo fascista. Un attacco alla democrazia e a tutto il mondo del lavoro che intendiamo respingere. Nessuno pensi di far tornare il nostro Paese al ventennio fascista". Lo afferma il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini. "Alle 10, davanti la sede della Cgil, - aggiunge il leader del sindacato di Corso d'Italia - è convocata d'urgenza l'assemblea generale della Confederazione per decidere tutte le iniziative necessarie".

Il gruppo è riuscito a sfondare le porte della sede del sindacato ed entrare prima che la polizia riuscisse a fermare i manifestanti e respingerli. "La nostra sede nazionale, la sede delle lavoratrici e dei lavoratori, è stata attaccata da Forza Nuova e dal movimento no vax. Abbiamo resistito allora, resisteremo ora e ancora. A tutti ricordiamo che organizzazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte". Lo scrive la Cgil Nazionale su twitter in riferimento agli scontri in corso a Roma, con un gruppo di manifestanti che è entrato nella sede del sindacato.

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi "condanna le violenze che sono avvenute in varie città italiane. Il diritto a manifestare le proprie idee non può mai degenerare in atti di aggressione e intimidazione". Così una nota di Palazzo Chigi. Il Governo "prosegue nel suo impegno per portare a termine la campagna di vaccinazione contro il COVID-19 e ringrazia i milioni di italiani che hanno già aderito con convinzione e senso civico".

Landini: "Offesa la Costituzione, violentato il mondo del lavoro"

"Quella di ieri è una ferita democratica, un atto di offesa alla Costituzione nata dalla Resistenza, un atto che ha violentato il mondo del lavoro e i suoi diritti". Lo ha detto il segretario generale della Cgil Maurizio Landini aprendo l'assemblea generale del sindacato.

"Tutte quelle formazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte e questo è il momento di dirlo con chiarezza", ha aggiunto.

E comunque, sottolinea Landini, "non ci intimidiscono, non ci fanno paura". Un migliaio le persone arrivate davanti alla sede nazionale della Cgil a Roma, teatro dell'attacco di ieri. Presenti anche politici e rappresentanti delle istituzioni.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x