Lunedì, 24 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chi sono veramente i "No-vax", tra miti e fake news. Che non si confondano coi liberali

Il termine è un'odiosa semplificazione e non si può utilizzare per "etichettare" tutti coloro i quali stanno combattendo, per esempio, contro chiusure e Green pass

29 Agosto 2021

Chi sono veramente i "No-vax", tra miti e fake news. E non confondeteli coi liberali

Fonte: lapresse.it

Tutti coloro che, in queste ultime settimane, hanno protestato o stanno protestando contro il Green pass, vengono chiamati, dai media - alcune volte per semplificare, altre proprio per diffamare - No-vax. Ma il termine è sbagliato. O meglio, non si può usare per identificare TUTTI coloro i quali si ritengono "dubbiosi" riguardo al certificato verde. Anzi, tra i motori e i partecipanti delle proteste, i No-vax, essendo stimanti più o meno nel 2% della popolazione italiana, rappresentano una netta minoranza.

La maggior parte degli uomini e delle donne che protestano non hanno, e bene ribadirlo, nulla da spartire con i No-vax, anche se, alcune volte loro malgrado, se li sono trovati al loro fianco mentre combattevano restrizioni, lockdown, dad o appunto il più recente Green pass, ultima - ma solo in ordine cronologico - misura liberticida varata dal Governo

Chi sono veramente i "No-vax", tra miti e fake news. E non confondeteli coi liberali

I No-vax fino a qualche tempo fa - prima dell'esplosione del Covid 19 - erano i migliori amici dei grillini, condividendo anche i post dei pentastellati su scie chimiche o su varie teorie della fine del mondo. Asserivano e continuano ad asserire idee che non stanno ne in cielo ne in terra. In alcune di queste il protagonista è spesso Bill Gates, dipinto come colui che sta cercando di sterilizzare il mondo (in particolare gli africani) grazie, appunto ai vaccini. Ma non è finita qui. Oltre all'altro cavallo di battaglia più famoso (le già citate scie chimiche), i No-vax sono famosi per aver negato l'utilità di ogni tipo di vaccino. Anche quelli per Difterite, Tetano, Epatite B, Poliomielite, che vengono ritenuti, da loro, pericolosi per la salute e principale causa di autismo nei bambini.

Quindi, come già accennato, i No-vax non rappresentano tutti coloro i quali, in questo momento storico, stanno combattendo per esempio contro il Green pass. Misura, che, lo ricordiamo, esiste solo in Italia e in Francia. Avevano provato a imporla anche in Spagna, ma i giudici iberici (non certo no-vax) si erano opposti ritendo il certificato verde "una pericolosa forma di discriminazione"

Per la grande maggior parte, coloro che stanno combattendo contro il Green pass, non sono No-vax. Sono persone, magari anche vaccinate, e magari anche contro il Covid. Sono persone che non sono contrarie a tutti i vaccini, e che vorrebbero un siero non genetico. Si tratta di persone che hanno vaccinato i loro figli contro mortali malattie appartenenti a secoli passati. Ma si tratta di persone che hanno a cuore i diritti fondamentali dell'uomo, sanciti per altro dall'ormai dimenticata Costituzione, come il diritto al Lavoro (calpestato dal lockdown), il diritto all'Istruzione (distrutto dalla Dad) e il diritto di scegliere se vaccinarsi o meno. Diritto, quest'ultimo, che è ora minacciato dal Green pass obbligatorio, che di fatto smaschera le intenzioni del Governo di imporre un vaccino obbligatorio.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x