Venerdì, 28 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Francia, rivolta contro il Green pass: è il settimo weekend di fila. Il VIDEO

In tutto il paese oltre 160 mila persone si sono radunate per contestare le misure imposte dal presidente Macron

29 Agosto 2021

In Francia la rivolta dei No Green pass è giunta al settimo weekend di fila. Da oltre sette settimane gruppi di cittadini francesi si riversano per strada a protestare contro l'imposizione del pass vaccinale voluta dal presidente Emmanuel Macron. Dallo scorso luglio è entrata in vigore la nuova normativa che impone l'obbligo vaccinale al personale sanitario, e viene limitato l'accesso a ristorazione, eventi sportivi e culturale, nonché in tutti i luoghi chiusi se sprovvisti di vaccino o test Covid negativo.

Oltre 160 mila persone hanno protestato sabato 28 agosto in tutta la Francia, conferma il ministero degli Interni. In prima serata le autorità avevano registrato 222 distinte azioni di protesta, incluse 14.500 persone che si sono presentate a Parigi. Sedici persone sono state arrestate e tre agenti di polizia feriti lievemente in quello che è stato il settimo fine settimana consecutivo di proteste contro le restrizioni anti Covid.

Francia, rivolta contro il Green pass: è il settimo weekend di fila. Il VIDEO

"Il vaccino non è la soluzione", ha detto la pensionata Helene Vierondeels, che ha partecipato a una protesta di destra a Parigi. "Dovremmo piuttosto fermare le chiusure dei letti ospedalieri e continuare le misure di barriera", ha aggiunto. A Bordeaux, diversi manifestanti hanno affermato di rifiutarsi di vaccinare i propri figli, pochi giorni prima dell'inizio del nuovo anno scolastico.

"Non siamo topi da laboratorio", ha detto un ragazzo di 11 anni che stava marciando con suo padre. "Viviamo in un paese libero, non ci sono cifre che giustifichino le vaccinazioni di massa", ha aggiunto il genitore, paragonando l'imposizione dei vaccini allo stupro.

Con il Green pass francese, introdotto progressivamente a partire da metà luglio, chiunque voglia entrare in un ristorante, teatro, cinema, treno a lunga percorrenza o grande centro commerciale deve esibire il certificato di vaccinazione o un test negativo. Il Governo francese insiste che il pass è necessario per incoraggiare i cittadini a vaccinarsi, con l'obbiettivo di evitare un quarto lockdown nazionale.

La cifra complessiva dei manifestanti lo scorso sabato è stata leggermente inferiore rispetto ai 175 mila manifestanti che si sono presentati il ​​fine settimana precedente. Secondo i dati del ministero degli Interni, circa 200 mila persone hanno marciato nei fine settimana precedenti. Gli organizzatori affermano, invece, che i numeri reali erano il doppio delle stime dichiarate dalla polizia.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti